Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi: “Arcidiacono ci sarà anche se non è al 100%”

Gagliardi: “Arcidiacono ci sarà anche se non è al 100%”

L’allenatore, vista l’assenza di Guadalupi, rilancia dal primo minuto Biccio: “Ha grandi qualità”. Su Parisi non ha dubbi: “E’ un esempio per tutti. Può giocare ancora per molti anni”. Salvino out.

gagliardi_ghigno

Il tecnico del Cosenza calcio, Gianluca Gagliardi

Dodici minuti di conferenza stampa e diversi spunti sono venuti fuori nel consueto appuntamento tra il tecnico del Cosenza, Gianluca Gagliardi, e la stampa. Alla vigilia del match contro la Gelbison l’allenatore tiene a rincuorare i tifosi. “Biccio? Non è ancora al 100%. Ma sappiamo che ha grandi qualità e può sopperire anche se non è al top. Ragion per cui sarà in campo dal primo minuto”. Il Cosenza è in testa ma, secondo Gagliardi, non ci sono segreti particolari. “Abbiamo trovato l’equilibrio giusto che ci consente armonia tra i reparti”. Ballottaggi domenicali. Uno su tutti: Parenti-Varriale. Gagliardi svela l’arcano. “Parenti si integra meglio rispetto a Varriale in una difesa a tre con Parisi e Sicignano. Soprattutto in fase difensiva e in casa soffriamo su palloni lunghi e nell’uno contro uno. Ragion per cui Parenti da più garanzie per caratteristiche. Consentitemi però di spendere due parole per Pietro Varriale che reputo un lusso per questa categoria. Un giocatore che quando viene chiamato in causa risponde sempre alla grande. E’ un professionista tra i più seri e credetemi se vi dico che Pietro è un giocatore come pochi. Lascia l’allenamento per ultimo, si allena col piede a lui meno congeniale. E’ un ragazzo come pochi. E queste parole non sono di facciata”. Poi, uno sguardo alla Gelbison che domenica scorsa ha battuto il Messina. “E’ una squadra tosta che sfrutta bene le ripartenze. In avanti hanno due uomini diversi. Per me Galantucci è più pericoloso di Sené (squalificato, ndr). Quando troviamo giocatori brevilinei li soffriamo a differenza dei giocatori che fanno della stazza, del fisico la loro arma migliore. Al di là delle assenze, che abbiamo anche noi, non credo che quest’aspetto influirà sulla gara. La Gelbison arriva col morale alle stelle e sarà una squadra tosta da affrontare. Reputo la loro rosa attrezzata. Anche se loro si nascondono un po’ come fanno tutti quando ci affrontano o quando affrontano squadre come la nostra. Se abbiamo avuto modo di visionare la squadra campana? Tonino Aceto è andato a vedere la Gelbison a Licata. Squadra fisica che non disdegna di giocare palla a terra. Grimaudo e De Filippo sugli esterni hanno caratteristiche da contropiedisti”. E a chi dice che questo campionato sia mediocre Gagliardi risponde. “Per il sottoscritto è un campionato livellato verso l’alto. Il Noto è ultimo ma credetemi se vi dico che non meritano la classifica che hanno. In questa stagione non c’è una squadra come l’Interpiana dello scorso anno. E vedrete che a dicembre sarà un altro campionato tra smantellamenti e rafforzamenti”. Poi due precisazioni. “Se vogliamo puntare in alto dobbiamo sopperire alle assenze al di là del valore di giocatori come Arcidiacono, Mosciaro o Guadalupi. Sono giocatori che meritano altri palcoscenici ed è giusto sottolinearlo. Ma non voglio che si dica che siamo Arcidiacono dipendenti. Non sarebbe giusto verso una rosa che tanto bene sta facendo. Consentitemi anche di parlare di Parisi. Nella mia breve carriera da allenatore ho avuto due fortune: la prima è quella di essere stato chiamato sulla panchina della mia squadra del cuore; la seconda di avere gente disponibile come Parisi e come il gruppo che ho a disposizione. Parisi ha carisma, personalità. E’ un giocatore che ha fatto una vita sana e continua a farla perché tiene a ciò che fa. E’ un esempio per tutti. Segreti? Al di là dell’età è un ragazzo che merita di giocare ancora per tanti altri anni a calcio. Le sue 200 presenze dimostrano quanto questo ragazzo abbiamo dato al Cosenza calcio”. Chiusura dedicata a Salvino. “Dispiace per il ragazzo che ha riportato un infortunio alla caviglia dopo una gara giocata con la juniores. E’ andato a farsi visitare da Suriano e non sarà disponibile per la gara di domani”. Salvino si aggiunge a Guadalupi fermo ai box per altri dieci giorni oltre a Bruno e Gassama. Senza dimenticare Marano squalificato (sconterà domani la seconda e ultima giornata di squalifica). (Luca Sini)

Related posts