Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mosciaro tradisce il Cosenza al 95′. Alla Gelbison partita e primo posto (2-1)

Mosciaro tradisce il Cosenza al 95′. Alla Gelbison partita e primo posto (2-1)

I campani espugnano il San Vito dopo che Manolo sbaglia un rigore al 95′. I Lupi erano passati in vantaggio con Parenti, poi il pari di Manzillo e il gol di De Cesare.

gol_di_parenti_con_gelbison

Il tocco di Parenti che è valso il momentaneo vantaggio del Cosenza (foto crocco)

La Gelbison sbanca il San Vito a margine di una partita maschia, tra due buone squadre. Ad incidere sono stati gli errori dei singoli perché il Cosenza, passato in vantaggio con un gol fortuito di Parenti, è stato dapprima raggiunto da Manzillo, autore di un gran gol dalla distanza, ma con Straface fuori dai pali, poi è stato superato da De Cesare ad inizio ripreso che ha sfruttato una dormita collettiva della difesa, Varriale in primis. Al 95′, poi, Mosciaro si fa ipnotizzare da Spicuzza che gli para il rigore del possibile 2-2. Cosenza superato in classifica dalla stessa Gelbison e dal Messina.
CRONACA
1′Il calcio d’inizio segue la premiazione di capitan Parisi per le 200 presenze in maglia rossoblù
10′ – Cosenza pericoloso su corner, ma la retroguardia della Gelbison libera
11′ – Conclusione dai trenta metri di Pesce: palla alta
13′ – Grave errore di Parenti in difesa, Parisi costretto a stendere De Cesare lanciato a rete: l’ammonizione gli costerà la squalifica
14′ – La punizione di Manzillo si stampa contro il palo a Straface battuto
17′ – Cross di Arcidiacono, Parenti svetta da solo in area e sfiora la rete
21′ – Ci prova Parisi su angolo, ma Spicuzza gli dice di no
23′ – Su corner di Arcidiacono Melcarne respinge forse col braccio un tiro di Pesce: proteste del Cosenza
25′ – COSENZA IN VANTAGGIO: Liotti calcia in porta su una respinta della retroguardia della Gelbison, Parenti devia fortuitamente in rete: è l’1-0
28′ – Mosciaro impegna di testa Spicuzza con un colpo di testa. Bella la sovrapposizione di Fiore che arriva al cross
31′ – Ancora Fiore sfonda a destra. Sul cross, Liotti sfiora il raddoppio deviando di testa
35′ – PAREGGIO DELLA GELBISON: Manzillo trova il jolly dai trenta metri, ma Straface non esente da colpe
43′ – Buono scambio tra Galantucci e Grimaudo, fermato coi piedi nell’area piccola da Straface
45′ +2 – Sicignano ci prova dalla distanza, ma non trova lo specchio della porta. Squadre negli spogliatoi
46′ – GELBISON IN VANTAGGIO: Lancio di Manzillo per Grimaudo che approfitta di una dormita di Varriale appena entrato al posto di Parenti e supera di testa Straface.
55′ – Il Cosenza passa al 3-4-3 con Salvo e Pietro Arcidiacono ai lati di Mosciaro. Gelbison con un coperto e attento 4-4-2
62′ – Clamoroso errore di Pietro Arcidiacono che lanciato da Pesce, sbaglia un gol facile facile a porta vuota
65′ – Mosciaro in rovesciata chiama Spicuzza al miracolo
72′ – Il Cosenza spinge e Sicignano non arriva al tap-in vincentr dopo il nono corner
90′ + 5 – Mosciaro si fare spingere un rigore da Spicuzza. E’ la fine

Il tabellino:
COSENZA (3-5-2):
Straface; Sicignano, Parisi, Parenti (46′ Varriale); Fiore, Piromallo (’87 Libertini), Benincasa, Pesce (53′ S. Arcidiacono), Liotti; P. Arcidiacono, Mosciaro. A disp.: Perri, Scigliano, Naccarato, Le Piane. All.: Gagliardi
GELBISON (4-4-2):
Spicuzza; Di Filippo, Magliocca, Melcarne, Mustone; Santonicola, Pecora, Manzillo, Grimaudo (84′ Viciconte); De Cesare, Galantucci (82′ Torraca). A disp.: Nappi, Montariello, Manganelli, Passaro, Santangelo. All.: Erra
ARBITRO:
Panarese di Lecce
MARCATORI:
25′ Parenti (C), 35′ Manzillo (G), 46′ De Cesare (G)
NOTE: Spettatori circa 2500. Prima della partita celebrata la presenza in campionato numero 200 di Parisi con la maglia del Cosenza. A fine primo tempo, onorata la memoria dell’ex calciatore del Cosenza Donato Bergamini. Mosciaro al 95′ si fa parare un rigore da Spicuzza. Ammoniti: Parisi (C), Mustone (G), P. Arcidiacono (C), De Cesare (G), Santonicola (G9; Corner: 9-0; Recupero: 2′ pt – 6′ st

Related posts