Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Cosenza rimonta la Mymamy (3-1)

Pallavolo, Cosenza rimonta la Mymamy (3-1)

La DeSetaCasa soffre e perde il primo set, poi negli altri costruisce la sua vittoria contro la formazione di Reggio Calabria. Tre punti meritati dagli uomini di Jeroncic.
Galabinov_contro_castellana
Derby di Calabria tra DeSetaCasa Cosenza e MyMamy Reggio Calabria. Le due squadre, reduci dalle sconfitte al tie break rispettivamente contro Giarratana e Messina, sono chiamate alla partita della vita per allontanare la zona calda della classifica. Alla fine saranno i ragazzi di coach Jeroncic ad avere la meglio della giovane formazione reggina. Jeroncic conferma il sestetto visto all’opera nelle prime gare mentre gli ospiti si affidano alla freschezza atletica dei giovani Riolo e Pugliatti. CRONACA. Inizia con un due muri di Smiriglia e Malluzzo il match e Cosenza prende subito il largo. Gli ospioti, imprecisi in ricezione, chiamano time out sul 6-3 e vanno al tecnico sotto per otto a cinque. La MyMamy rientra sul parque e grazie e a Pugliatti e al muro di Filogamo prova a farsi sotto. Cosenza però è squadra più esperta e Malluzzo con un missile nei tre metri riporta i suoi sull’11-9. Si va punto a punto ma la MyMamy è imprecisa in battuta e commette quattro errori pesanti ad inizio gara. Ne approfitta Cosenza che con uno splendido tocco di Galabinov chiude al secondo tecnico sul 16-13. Gli ospiti provano a rientrare grazie all’ace sporco di Riolo e al preciso diagonale di Pugliatti. Siamo quindi sul 19-18 e Galabinov, stellare, va incielo e inchioda la palla del 20-18. Ad allungare ci pensa Di Fino che con un lungolinea di precisione chirurgica, porta i suoi sul 22-18. Un errore in battuta di Galabinov e due prodezze di Riolo, migliore dei suoi, permettono agli ospiti di portarsi sul 24-22. Ancora un punto poi per Piedipalumbo che trova impreparato Galabinov in ricezione. Poi è ancora Riolo a murare Di Fino ed è sempre l’opposto di Cosenza a sbagliare costringendo Jeroncic a chiamare time out sul 24-25. Di Fino è giocatore di carattere e Colarusso gli affida una palla bollente che l’opposto chiude per il 25 pari. Si gioca di fatto punto a punto e Jeroncic preferisce l’esperienza di capitan Piluso che sbaglia la battuta. Chiude Pugliatti regalando un set a Reggio Calabria. Nel secondo set sono sempre uguali i protagonisti. Pugliatti e Riolo da una parte e Galabinov e Muccio dall’altra. Il martello bulgaro è entrato in gara, inchiodando il punto del 4 pari. E’ sempre lui a firmare l’ace subito dopo e complice l’errore di Pugliatti, Cosenza chiude al primo time out tecnico sull’8-5. Si va ancora punto a punto ma i padroni di casa conservano un piccolo vantaggio. Galabinov però sale in cattedra e Cosenza costringe coach Centonze a chiamare timeout sull’11-7. Con l’ottavo sigillo personale, lo schiacciatore ex Modena e Latina porta i suoi sul 12-7. Riolo però non sta a guardare, inchioda una schiacciata e un muro su Di Fino, portando la MyMamy sul 12-10. Si rivede anche Di Fino che accelera e guida i suoi timbrando il 16 punto. Cosenza chiude al timeout tecnico con sei punti di vantaggio. Sono proprio gli uomini migliori della MyMamy a mollare nel secondo set. pugliatti e Riolo sbagliano e Cosenza accelera. Siamo sul 18-11. Gli ospiti sono fallosissimi e Cosenza ne approfitta. Di Fino e Galabinov trascinano la squadra di Jeroncic che si porta sul 20-12. Entrano anche Spadafora e Garofalo nel finale ma Colarusso si affida a Malluzzo che chiude il 23-15. L’errore di Pugliatti concede a Cosenza ben nove palle set ma alla prima occasione Muccio firma un muro vincente e i padroni di casa pareggiano i conti. Cosenza a questo punto deve fare la voce grossa nel terzo parziale e parte con il piede giusto. Di Fino e Smiriglia trascinano Cosenza ma Reggio resta a galla. Siamo sul 5-3. Galabinov quando ha voglia è di un altro livello ma Pugliatti risponde prontamente. La pipe del bulgaro però è devastante e al primo time out tecnico i rossoblù sono avanti per 8 a 5. Di Fino da una parte e Pugliatti dall’altra danno spettacolo. Il martello reggino trova l’incrocio delle linee da poizione impossibile ma Smiriglia risponde per l’11-8. Entra anche Perri e in battuta firma subito l’ace. Provano l’allungo gli uomini di Jeroncic ma i reggini non mollano. Al secondo timeout tecnico si va sul 16-13. Si rientra sul parquet e Cosenza piazza il break portandosi sul 18-13. Troppi gli errori di Riolo e soci che cedono piano piano il passo ai padroni di casa. Sale in cattedra Muccio che firma due punti consecutivi. Break di sette lunghezze e punteggio sul 22-13. Galabinov è il mattatore nel terzo parziale e porta i padroni di casa sul 24-14. Da segnalare un Malluzzo strepitoso in copertura. l’errore di Pisano regala a Cosenza anche il terzo set. Nel quarto set gli ospiti vanno subito sul 3-2. Strepitoso Galabinov che è a quota 16 punti. Jeroncic è costretto a chiamare time out sul 2-5. Di Fino è l’anima dei padroni di casa e i swuoi due punti tengono Cosenza ad un passo da Reggio. E’ 4-6 e l’errore di Pugliatti avvicina ancora gli uomini di Jeroncic al pari, sancito poco dopo da un altro errore di Riolo. Il break di tre punti lo porta Malluzzo con un pallonetto, regalando il vantaggio a Cosenza che chiude al primo time out tecnico sull’8-7. L’allungo è servito grazie al muro di Colarusso e agli errori pesanti di Pugliatti. Gli ospiti chiamano time out sul 12-9. Nei momenti importanti Galabinov è una garanzia. Colarusso lo cerca e il bulgaro fa male (13-9). Malluzzo è in giornata strepitosa in ricezione e la MyMamy non riesce a far male a Cosenza. Di Fino, Galabinov, Di fino e secondo tecnico sul 16-10. Si rientra e Cosenza sfrutta gli errodi degli ospiti e l’aces di Colarusso portandosi sul 20-10. Rialzano la testa gli ospiti arrivando fino al 21-15. E’ ancora Pugliatti a trascinare i suoi. Break di cinque punti. Cosenza deve chiuderla. La sbroglia Malluzzo con un tocco d’esperienza che porta cosenza al match point. In battuta va Di fino ma Barillà con un bel primo tempo porta i suoi sul 24-17. Chiude Malluzzo che regala il derby a Cosenza. Tre a uno e ancora una vittoria fra le mura amiche. (Pasquale Marzocchi)

Il tabellino:
DESETACASACOSENZA-MYMAMY REGGIO CALABRIA 3-1
(27-29; 25-15; 25-15; 25-17)
DESETACASACOSENZA: Colarusso 3; Di Fino 19; Galabinov 18; Malluzzo 9; Muccio 9; Smiriglia 6; De Marco (L – 80% pos 57% prf );Garofalo; Piluso 1; Spadafora 1; Perri 1. N.e. : Mari. 5 ace; 18 battute sbagliate; 12 muri. 73% ric pos; 53% ric prf. Allenatore: Zoran Jeroncic.
MYMAMY REGGIO CALABRIA: Piedipalumbo 2; Falcone 4; Pugliatti 17; Riolo 11; Filoramo 6; Barillà 7; Centonze (L- 82% pos 59 % prf );Pisano 2; D’Onofrio; Giglietta. 3 ace;16 battute sbagliate; 9 muri.75% ric pos; 58 %ric prf. Allenatore: Fernando Centonze.
ARBITRI: Loredana Di Nicola (Potenza); Michele Labriola (Potenza).
NOTE: Prima dell’inizio della gara, il capitano della DeSetaCosenza Alessandro Piluso haconsegnato un pallone autografato allo staff della PhysioMES. Spettatori 400 circa. Presente una delegazione di studenti della Scuola Media Statale “Pierre De Coubertin” di Rende accompagnata dal Prof. Costabile.

Related posts