Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: Arcidiacono squalificato fino al 20 luglio

Giudice Sportivo: Arcidiacono squalificato fino al 20 luglio

Otto mesi al calciatore rossoblù perché voleva “raggiungere un elevato numero di persone e a sollecitare nei soggetti più deboli e influenzabili riprovevoli ed aberranti spiriti di emulazione”.
fratelli_biccio
Nuova tegola su Pietro Arcidiacono. Il Giudice Sportivo, oltre ad una giornata di squalifica per aver conseguito il quarto cartellino giallo, lo ha appiedato fino al 20 luglio 2013. Questa la motivazione integrale: “Dopo aver realizzato una rete raggiungeva la propria panchina per ricevere gli abbracci dei compagni di squadra e dei componenti la panchina stessa. Si dirigeva, quindi, verso la postazione di una emittente televisiva nazionale esibendo una maglia recante, a caratteri cubitali, una scritta (“Speziale innocente”) esaltante l’autore di un gravissimo episodio di violenza (verificatosi al termine di una gara di calcio) nei confronti del quale è intervenuta sentenza irrevocabile di condanna per omicidio preterintenzionale di un Funzionario della Polizia di Stato. Sanzione così determinata sia in considerazione della estrema gravità della condotta, desumibile anche dalle particolari modalità di esecuzione, sintomatica dell’assenza nel suo autore di quei principi e valori, delineati nell’art. 1 del C.G.S., che devono, sempre e comunque, soprintendere ad ogni attività sportiva; sia in considerazione della oggettiva idoneità di tale condotta, stante la ripresa in diretta TV della gara, a raggiungere un elevato numero di persone ed a sollecitare nei soggetti più deboli ed influenzabili riprovevoli ed aberranti spiriti di emulazione”. Per i rossoblù un turno di squalifico anche a Pesce giunto alla sua quarta infrazione. La Cavese, invece, giocherà al San Vito prima del suo allenatore Pietropinto e dei calciatori Manzi e Cerquetani. Ecco tutti i provvedimenti che riguardano compessivamente 17 calciatori e tre tecnici.

A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA
Euro 500,00 SAMBIASE
Per avere propri sostenitori acceso nel proprio settore vari fumogeni. Sanzione così determinata in considerazione della oggettiva idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti.

A CARICO DI ALLENATORI
SQUALIFICA DI TRE GARE EFFETTIVE
DI MAIO
FELICE (SAVOIA) Allontanato per proteste nei confronti dell’Arbitro, nell’abbandonare il terreno di gioco profferiva espressioni offensive all’indirizzo dell’Ufficiale di gara
SQUALIFICA DI DUE GARE EFFETTIVE
BRUCCOLERI
SALVATOE (RIBERA) Per essere entrato indebitamente sul terreno di gioco protestando nei confronti dell’Arbitro, allontanato.
SQUALIFICA DI UNA GARA EFFETTIVA
PIETROPINTO
MARCO (CAVESE) Per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato.

A CARICO DI CALCIATORI
SQUALIFICA FINO AL 20 LUGLIO 2013
ARCIDIACONO
PIETRO (COSENZA) Dopo aver realizzato una rete raggiungeva la propria panchina per ricevere gli abbracci dei compagni di squadra e dei componenti la panchina stessa. Si dirigeva, quindi, verso la postazione di una emittente televisiva nazionale esibendo una maglia recante, a caratteri cubitali, una scritta (SPEZIALE INNOCENTE) esaltante l’autore di un gravissimo episodio di violenza (verificatosi al termine di una gara di calcio) nei confronti del quale è intervenuta sentenza irrevocabile di condanna per omicidio preterintenzionale di un Funzionario della Polizia di Stato. Sanzione così determinata sia in considerazione della estrema gravità della condotta, desumibile anche dalle particolari modalità di esecuzione, sintomatica dell’assenza nel suo autore di quei principi e valori, delineati nell’art. 1 del C.G.S., che devono, sempre e comunque, soprintendere ad ogni attività sportiva; sia in considerazione della oggettiva idoneità di tale condotta, stante la ripresa in diretta TV della gara, a raggiungere un elevato numero di persone ed a sollecitare nei soggetti più deboli ed influenzabili riprovevoli ed aberranti spiriti di emulazione.
SQUALIFICA DI UNA GARA EFFETTIVA
ARCIDIACONO
PIETRO, (COSENZA), PESCE NICOLAS (COSENZA), BOMBARA DOMENICO (CITTA DI MESSINA), CUSUMANO SALVATORE (RIBERA), TRUGLIO GIUSEPPE (PATERNO’), MANZI CIRO (CAVESE), CALVARUSO CARLO (RIBERA), PROFETA ANTONINO (ACIREALE), ZUMBO ALESSANDRO (PATERNO’), DI FILIPPO ALFONSO (GELBISON), MELCARNE PAOLO (GELBISON), PISTININZI GIORGIO (MONTALTO) CONTI DANIELE (NOTO), CERQUETANI MAURO (CAVESE), PLATANIA SIMONE (RIBERA), FONTANAROSA SIMONE (SAVOIA), BRESCIA LORENZO (VIBONESE)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it