Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pietropinto: “Arcidiacono trattato in modo indecoroso”

Pietropinto: “Arcidiacono trattato in modo indecoroso”

Il tecnico della Cavese dice la sua sulla vicenda: “Non ha offeso nessuno con la sua maglia. E’ chiaro il contenuto e dimostra vicinanza alla famiglia di un suo amico. C’è gente che fa peggio e non è punita”. E sul match contro il Cosenza: “Venderemo cara la pelle”.

pietropinto_cavesee

Mario “Baffo” Pietropinto siede da poco sulla panchina della Cavese

Non ha peli sulla lingua Mario Pietropinto. “Baffo”, così come viene chiamato dai suoi tifosi, commenta la gara che vedrà impegnata la sua Cavese contro i Lupi ma ci tiene a dire la sua sulla vicenda Arcidiacono. “Credo che sia stato montato un caso incredibile intorno alla maglia mostrata dal calciatore –  dice ai microfoni di CosenzaChannel.it – Se andiamo a leggerne il contenuto dobbiamo soffermarci chiaramente a ciò che è scritto sulla t-shirt. Quel messaggio non offende nessuno ma è una chiara manifestazione di vicinanza alla famiglia di un suo amico. E’ indecoroso ciò che stanno facendo a questo calciatore e mi auguro per lui che la vicenda finisca molto presto. Io sono un professore e vedo situazioni di tutti i tipi. C’è gente in Italia che offende il presidente della Repubblica e fa cose peggiori. Contro questo ragazzo invece ne stanno dicendo di tutti i colori. Ho parlato di questa vicenda con i cronisti campani e lo farò con chiunque perché non è corretto il trattamento riservato ad Arcidiacono”. Il tecnico è diretto e molto lucido nella analisi e prosegue. “Credo che il Cosenza avrà un motivo in più per vincere contro di noi. Sicuramente vorranno dedicare una vittoria al ragazzo ma posso garantirvi che venderemo cara la pelle. Non faremo da sparring partner ai rossoblù. Li rispettiamo ma è chiaro che ci giocheremo nei novanta minuti la possibilità di portare a casa punti pesanti”. Poi il tecnico parla della assenze che hanno condizionato la preparazione del match, anche lui non sarà in panchina a causa della squalifica di una giornata inflittagli dal Giudice Sportivo. “Ci mancheranno due under importanti. Due ragazzi rodati che stanno facendo buone cose. Ci saranno anche altri assenti ma quando vai a snaturare gli equilibri di una squadra trovandoti costretto a cambiare gli under, rischi molto e devi avere le idee chiare. Non sarà facile ma noi vogliamo giocarcela”. In chiusura avverte i Lupi. “I numeri e i moduli sono importanti ma la differenza la fa la voglia di vincere. Incontreremo una squadra di valore che proverà in tutti i modi a batterci. Le assenza ci porteranno a cambiare uomini ma non mentalità. La Caveseè una squadra grintosa e coriacea e siamo pronti a dimostrarlo ancora una volta. (Francesco Palermo)

Related posts