Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, la gioia esplode nel finale. Battuta la Cavese al 96′ (2-1)

Cosenza, la gioia esplode nel finale. Battuta la Cavese al 96′ (2-1)

Il Cosenza conquista tre punti al sesto minuto di recupero. Al gol di Piromallo aveva risposto Russo. Poi la rete di Parenti che esplodere il San Vito.

cosenza-cavese

Mosciaro e Reda creano scompiglio nell’area di rigore della Cavese (foto mannarino)

Emozioni incredibili al San Vito dove il Cosenza conquista 3 punti meritatissimi al novantaseiesimo minuto. I Lupi avevano condotto la gara sbloccandola con Piromallo, a segno nel giorno del suo diciannovesimo compleanno. Poi il pari di Russo in una delle poche occasioni segnate dagli ospiti. Al 96′ però il San Vito esplode. Palla lunga e rete di Parenti che va ad esultare sotto la curva. Vittoria importantissima per il Cosenza che approfitta della battuta d’arresto dlela Gelbison portandosi al secondo posto in classifica.

CRONACA
1′ – Calcio d’avvio affidato agli ospiti.
3′ – Ragosta prova a farsi spazio fra le maglie del Cosenza ma viene fermato da Sicignano prima dell’ingresso in area di rigore.
7′ – Cross dalla di Lordi ma Parisi è bravo ad anticipare De Rosa.
8′ – Cosenza in vantaggio. Marano scambia con Fiore creando una grossa occasione in azione di rimossa. La palla arriva a Mosciaro che cicca la conclusione da ottima posizione. Arriva Piromallo che nel giorno del suo compleanno gonfia la rete e firma il vantaggio dei Lupi.
16′ – De Rosa prova ad innescare Ragosta lanciato solo contro Straface ma il guardialinee sbandiera
la posizione di off-side. 
21′ – Punzione di Marano dalla destra ma la palla termina alta.
27′ – Punizione dai trenata metri di Lordi con palla alta sopra la traversa.  
31′ – Gran sinistro di Liotti che impegna D’Antuono, bravo nella respinta in corner.
32′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo ci prova Sicignano ma sbaglia la misura del tiro.
33′ – Russo va via sulla destra sfruttando un colpo di testa errato di Parenti e calcia di prima intenzione. La conclusione, pericolosa, fa la barba al palo.
37′ – Fiore è imprendibile sulla corsia destra e serve Marano in posizione defilata. L’attaccante rossoblù si gira e sfiora il palo con una splendida girata. Cosenza vicinissimo al raddoppio.
41′ – Ammonito Sicignano per un fallo su Alfano. La punizione battuta dagli ospiti termina sulla barriera.
46′ – Palla tesa pericolosissima messa in mezzo da Ragosta. La difesa rossoblù non ci arriva ma De Rosa manca l’impatto con la sfera.
46′ – Termina dopo un minuto di recupero la prima frazione di gioco.
47′ – Riprende la partita e Mosciaro cade subito in area di rigore. L’arbitro gli mostra il cartellino giallo.
48′ – Corner per il Cosenza, svetta Sicignano ma sfiora soltanto la palla. L’occasione sfuma.
53′ – Cosenza pericolosissimo. Marano va via e mette palla in mezzo. Mosciaro la cicca e batte a rete Liotti che trova il miracolo di D’Antuono. Ancora Cosenza sulla respinta ma Salvino è anticipato a due metri dalla linea di porta.
54′ – Primo cambio del match. Ercolano entra al posto di Ragosta.
55′ – Gli ospiti guadagnano un corner ma il Cosenza va via in contropiede. Gran conclusione di Mosciaro ma la risposta di D’Antuono è strepitosa. Il portiere di distende e mette in corner.
58′ – Ancora Cosenza con una gran palla messa in mezzo. Gli attaccanti del Cosenza però non arrivano all’appuntamento con il gol. Recupera la sfera Benincasa ma il suo tiro è debole.
61′ – Cosenza vicinissimo al raddoppio. Conclusione dai trenta metri di Mosciaro e palla che si stampa sul palo con D’Antuono battuto.
64′ – Ospiti pericolosi solo sul gioco aereo. Crossa dalla trequarti destra, sponda di testa di Russo che taglia tutta la difesa del Cosenza e battuta a rete di prima intenzione di De Rosa che sbaglia la misura del tiro. 
72′ – Arriva il pari ospite. Il Cosenza è scoperto e De Rosa serve Alfano ben piazzato in area. Sulla sua conclusione è bravissimo Straface ma sulla respinta Russo gonfia la rete.
75′ – Doppio cambio per Gagliardi che deve sostituire Liotti infortunato. Dentro al suo posto il giovanissimo Reda, classe 1995. In campo anche Varriale per Marano. 
80′ – Cosenza vicinissimo al nuovo vantaggio. Cross tagliato di Fiore, la palla attraversa tutta l’area di rigore e Piromallo trova la deviazione che sfiora il palo.
90′ – Saranno cinque i minuti di recupero. Dentro anche Libertini per Salvino.
96” – Lo stadio San Vito esplode. Parenti stoppa in area un lancio lungo e gonfia la rete. I rossoblù conquistano tre punti al 96′. Tutti sotto la Curva Sud


Il tabellino:

COSENZA (3-5-2): Straface; Sicignano, Parisi, Parenti; Fiore, Piromallo, Benincasa, Salvino (90′ Libertini), Liotti (75′ Reda); Mosciaro Marano (75′ Varriale). A disp.: Perri, Varriale, Scigliano, Naccarato, De Cicco, Libertini, Reda. All.: Gagliardi
CAVESE (4-3-3): D’Antuono; Bove, Giordano, Langella, Gambi; Lordi (90′ Serrapica), Marrandino, Alfano; Ragosta (56′ Ercolano), Russo, De Rosa. A disp.: Laurino, Colucci, Fierro, Serrapica, Balzamo, Pappadia, Ercolano. All.: Bruno (Pietropinto squalificato)
ARBITRO: Balice di Termoli
MARCATORI: 8′ Piromallo, 71′ Russo, 90 + 6 Parenti.
NOTE: Spettatori circa 1818 per un incasso di 8.400 euro. Espulsi: -; Ammoniti: Sicignano, Mosciaro, Marandino, Gambi, Alfano.; Corner: 7-3; Recupero: 1′ pt.

Related posts