Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pippetto Romano: “Cosenza da primato, ma noi vogliamo punti prestigiosi”

Pippetto Romano: “Cosenza da primato, ma noi vogliamo punti prestigiosi”

Il tecnico del Licata: “La chiave tattica del match sarà fornita dagli uomini migliori fra i ventidue. Per me allenare i gialloblù è motivo d’orgoglio. Mi piacerebbe riportare la squadra ai fasti di un tempo. Lo meriterebbe anche il Cosenza”.

romano_pippetto_licata

Giuseppe “Pippetto” Romano è l’allenatore del Licata. E’ subentrato a Balsamo

Pippo Romano sta al Licata come Gigi Marulla al Cosenza. L’allenatore dei siciliani ha vissuto gioie e soddisfazioni con la squadra di cui ora è il numero uno in panchina. Sentimenti questi, che il tecnico non nasconde. “Allenare il Licata per me è un immenso motivo d’orgoglio. Ho trascorso momenti indimenticabili e avere la responsabilità di far bene mi carica e mi porta a dare il massimo. In match come quelli con il Cosenza devi onorare la maglia e gettare il cuore oltre l’ostacolo e noi lo faremo”. Romano accende la sfida. “Affronteremo una squadra blasonata, costruita per vincere e pronta a dire la sua fino in fondo. Hanno in organico nomi eccellenti e in campo qualità importanti. Questo ci complicherà la vita ma al di là della sconfitta rimediata con il Messina, la squadra ha mostrato progressi. Bisogna ripartire da ciò che di buono abbiamo fatto e provare a fare il nostro gioco. Poi il campo darà i suoi responsi”. Il tecnico dei siciliani ci spiega quali potrebbero essere le chiavi dell’incontro. “Siamo un buon gruppo ma sulla carta i calabresi ci sono superiori. Proprio per questo bisogna limitare i loro uomini migliori e le loro fonti di gioco. Chi sarà più bravo ad imbrigliare l’avversario, avrà maggiori possibilità di portare a casa punti”. Poi Romano ci offre una personale lettura sul campionato in corso. “Non ho visto tutte le squadra ma mi sono fatto un’idea guardando gli organici. Posso garantirvi che il Messina è un’ottima squadra perché ho avuto modo di appurarlo personalmente. Insieme ai giallorossi vedo bene proprio il Cosenza. Hanno costruito in maniera intelligente, allestendo una rosa che è assolutamente in grado di vincere il torneo. Del resto la classifica lo conferma e credo che sarà una lotta a due fino all’ultimo giro d’orologio”. L’ultimo è un pensiero nobile. Nei confronti del Licata e anche del Cosenza. “Il mio sogno è riportare la mia squadra ai fasti di un tempo. Sarebbe incredibile affrontare nuovamente alcune sfide infuocate e calcare altri campi storici nel panorama nazionale. Ad onor del vero lo meritano anche i rossoblu. Questa non è una categoria che compete ad una realtà blasonata che ha fatto grandi cose anche in Serie B”. (Fra. Pa.)

Related posts