Eccellenza

Brutium, rissa e partita sospesa sul 2-4

A causa di un arbitraggio discutibile, finisce nel peggiore dei modi l’incontro con il Santa Maria del Cedro. Ai Lupacchiotti due espulsi, ma i rossoblù preannunciano reclamo.

tifo_brutium

I sostenitori della Brutium Cosenza al Marchesino

Finisce nel peggiore dei modi la sfida tra la Brutium e il Santa Maria del Cedro, disputata domenica pomeriggio al Marchesino. La direttrice di gara, la signora Converso di Rossano, ha decretato la fine delle ostilità prima del dovuto, sospendendo di fatto la partita dopo averla diretta in maniera insufficiente infuocando gli animi in campo. Già prima della partita, dopo la benedizione di Padre Fedele in entrambi gli spogliatoi, ravvisava una presunta impraticabilità di campo nonostante le due squadre si fossero dette pronte a giocare. Successivamente, dopo una serie di decisioni inspiegabili, fatta eccezione per la sacrosanta espulsione del difensore centrale della Brutium Bonofiglio per fallo da ultimo uomo, inducecva col suo atteggiamento al nervosismo da ambo le parti. Nel break un primo scambio di vedute tra le due squadre, contenuto e nei limiti della civiltà, che però non piaceva alla Converso che intimava l’arrivo dei Carabinieri, minacciando di non far riprendere le ostilità. Giunti gli uomini della Beneamata e constatato che la loro presenza fosse totalmente inutile, lo comunicavano alla direttrice di gara che tornava a minacciare per una seconda volta la sospensione. Sul campo ne derivava un arbitraggio molto discutibile, con il Santa Maria del Cedro che dilagava e si portava sul 4-2 grazie alla tripletta di Ciriaco e alla rete S. Aloise che rendevano vane le marcature di Naccarato e del rientrante Daniele. In mezzo, un secondo cartellino rosso, stavolta inspiegabile, a Di Maria. Al 90′ il finimondo. Da una dura entrata su Scarlato nasceva un parapiglia a causa della reazione spropositata del calciatore tirrenico alla richiesta di spiegazioni. A quel punto interveniva la panchina ospite e ne nasceva una rissa che coinvolgeva le squadre in campo. La Converso, prima della zuffa, subito dopo il fallo, fa perdere le sue tracce rientrando negli spogliatoi senza fischiare la fine. C’è attesa per le decisioni del Giudice Sportivo per capire cosa abbia scritto nel referto l’arbitro. La Brutium, dal canto suo, ha già preannunciato il ricorso. (Luca Sini)

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA: Malizia, De Franco, Scarpino, Esposito (29′ Di Maria), Ponzio, Bonofiglio, Infusino (40′ D’Elia), Scarlato, Oliveto, Crecibene, Naccarato (57′ Danielo). A disp.: Gaudio, Vommaro, Viteritti, Foggetti. All.: De Vincenti
SANTA MARIA DEL CEDRO: Arieta, Sollazzo (85′ Guaglianone M.), Buda, D’Amato, Pugliese R., Aloiese, Miraglia (82′ Adducci), Presta, Pugliese M., Ciriaco (82′ Gauglianone P.), Calderaro. A disp.: Guaglianone S., Forestiero. All.: Guaglianone G.
ARBITRO: Converso di Rossano
MARCATORI: 20′ Naccarato (B), 45′ (rig.), 47′ e 78′ Ciriaco (S), 81′ Daniele (B), 84′ Aloise S. (S)
NOTE: Partita sospesa al 90′ per volontà della direttrice di gara. Espulso al 45′ Bonofiglio (B) per fallo da ultimo uomo, al 53′ Di Maria (B).

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina