Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Jeroncic loda Cosenza: “ho un grande gruppo”

Pallavolo, Jeroncic loda Cosenza: “ho un grande gruppo”

Con la vittoria di domenica la DeSeta Casa ha conquistato due punti fondamentali battendo Monterotondo Volley. Il coach sloveno fornisce la sua consueta analisi della partita.

jeroncic_coach

L’allenatore della DeSetaCasa Cosenza Jeroncic è soddisfatto (foto rosito)

A fine partita si respira aria di festa, non solo natalizia. Il boato successivo al “mani-out” di Muccio rimbomba nel palazzetto ancora per dieci minuti. La DeSeta Casa ha appena conquistato una vittoria fantastica frutto di una rimonta a dir poco strepitosa e la gioia degli atleti è incontenibile. Incrociamo lo sguardo del coach e d’intesa ridiamo. Anche lui è felicissimo ma lo appalesa meno rispetto agli altri. È la sua indole.
Coach che fatica. Alla fine Cosenza è riuscita a conquistare due punti di platino.
“Prima di fare qualsiasi commento sulla partita permettetemi di fare i complimenti ai miei ragazzi. Stare sotto di due set e poi vincere 3-2 contro un avversario molto forte il merito è tutto loro. Per cui complimenti davvero a loro. Sono stati fantastici”.
Cosa ha pensato sullo 0-2 e poi cosa è successo,cosa è scattato all’interno della squadra?

“Ho pensato solamente stiamo tranquilli, continuiamo a fare il nostro gioco e quello che abbiamo detto in settimana. Il discorso è molto semplice. Sicuramente c’è stata una svolta. Nella pallavolo devi decidere o lasci la partita ai tuoi avversari e perdi 3-0 oppure dai il 200% e combatti fino alla fine. La stessa cosa è successa a Giarratana. La vittoria di stasera è del gruppo. Un grande gruppo. Quando vinci così è sintomo di grande gruppo”,
C’è stata una maggiore tendenza a forzare il servizio ed un ottimo lavoro a muro. Secondo lei è stata la chiave del match?

“Si. Durante la settimana avevamo studiato i nostri avversari come sempre ed avevamo notato dei problemi in ricezione da parte dei loro attaccanti per cui abbiamo deciso di forzare di più al servizio. Ciò ti induce a rischiare e sbagliare di più, fare meno primi tempi e giocare più attacco sulle bande. È tutto un meccanismo. Il muro-difesa è andato benissimo: abbiamo preso delle palle non facili e ciò ci ha permesso la rigiocata. La pallavolo moderna è attenzione e concentrazione,oggi lo siamo stati a fasi alterne. Ma, ripeto, la vittoria è tutta del gruppo”.
Prossima gara, dopo la pausa,in trasferta contro Altamura , poi ci attende Messina al “PalaFerraro”. Cosa si aspetta dai suoi atleti?

“Noi faremo del nostro sempre e continueremo a lavorare sodo proseguendo su questa strada.”.  (Pasquale Marzocchi)

Related posts