Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Pronto, Saraniti? Sono Arcidiacono”

“Pronto, Saraniti? Sono Arcidiacono”

Telefonata di Biccio alla punta del Città di Messina che Gagliardi vuole a Cosenza. Il procuratore di Franza: “Nunzio può venire a gennaio”. Intanto l’Acr Messina ha ufficializzato Savanarola.

biccio_saluta_saraniti

L’abbraccio tra Biccio Arcidiacono e Andrea Saraniti dopo la sfida del Celeste

Gagliardi ieri pomeriggio, dopo l’inaugurazione del Red&Blue Store ha discusso a lungo con i responsabili dell’area tecnica Fiore e Leonetti e con Francesco Candelieri. Si ragiona su come piazzare i colpi di mercato e, gioco forza, su quali pedine svincolare. Escluso un colpo che il tecnico spera arrivi prima della gara con l’Acr Messina, le operazioni del Cosenza andranno avanti così fino al 17 dicembre. L’allenatore ha ribadito che parallelamente a Gaetano Manco (30), candidato numero uno a sostituire Pietro Arcidiacono sulla fascia, gradirebbe avere Andrea Saraniti (24) del Città di Messina. E’ stato proprio Biccio a margine dell’allenamento a sondare il terreno con il bomber del Città di Messina, così come fece già dopo la gara del Celeste, con una lunga telefonata. I due sono grandi amici sin dai tempi in cui militavano nel Sorrento. Il calciatore pare non abbia chiuso al trasferimento, tutt’altro, ma c’è da superare l’ostacolo relativo al club peloritano che non vuole privarsi del giocatore. A questo punto risulteranno fondamentali le strategie manageriali del ds rossoblù e del suo braccio destro. Su Calabria Ora ha parlato anche il procuratore di Nunzio Franza (19), Alessandro Musella. “Sappiamo dell’interesse del Cosenza – ha spiegato – Nunzio è molto legato al San Vito e ai tifosi dei Lupi, ma dobbiamo attendere gennaio quando riaprirà il mercato dei professionisti. Per quanto ci riguarda non siamo contrari ad un suo ritorno, ma l’ultima parola spetta al presidente del Grosseto Camilli che vuole ancora valutarlo. Come noto, sta facendo il dodicesimo in Serie B”. Nel frattempo dopo la rottura con Leon il club giallorosso si è assicurato il talentuoso centrocampista offensivo Giuseppe Savanarola (26), autore fin qui di ben nove reti nel torneo in corso con il Paternò. Per adesso è di certo il colpo da novanta del mercato dicembrino. La Vibonese ha rescisso con il centrocampista Fabio Mercuri (21) che si accasa al Palazzolo e con il difensore Angelo D’Angelo (19). Il Sambiase è sulla pista dell’attaccante della Nissa Luca Savasta (19), mentre il Montalto ha fatto un sondaggio con Mario Fontanella (23) del Noto, ma per adesso tutto tace. Nel frattempo dal club biancazzurro sta per svincolarsi Alessandro Crescibene (29): destinazione Rende. Il Savoia ha comunicato di aver concesso lo svincolo ai calciatori Francesco Giraldi (23), Luca Borrelli (23), Luciano Rabbeni (23) ed Emanuele Fricano (19), ai quali augura le migliori sorti sportive ringraziandoli per il contributo fornito fino ad oggi, mentre ha ingaggiato Alessandro Malafronte (21, ex Catania e Milazzo), Filippo Viscido (23 con 9 presenze nella stagione in corso tra le fila del Potenza), Fabio Padulano (18, scuola Juventus e lo scorso anno protagonista della Primavera della Juve Stabia) e Nando Di Capua. L’Agropoli è vicino ad ingaggiare il giovane esterno d’attacco Mellone classe ’94 proveniente dalla Casertana, che intanto ha bloccato Majella non dandogli la lista. Il Noto chiude col centrocampista Alessandro Troiano classe 1982 proveniente dal Gozzano squadra che milita nel campionato nazionale dilettanti della serie D girone B. L’ Acireale, infine, ha comunicato di aver rescisso consensualmente il rapporto con i calciatori Daniele Ancione, Antonio Profeta ed Antonino Scarpitta. (Luigi Brasi)
CLICCA QUI PER VOTARE IL SONDAGGIO DI COSENZACHANNEL.IT

Related posts