Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza senza Fiore. Gagliardi sperimenta soluzioni

Cosenza senza Fiore. Gagliardi sperimenta soluzioni

I nuovi acquisti Paonessa e Filidoro si sono allenati “ufficialmente” con il gruppo. L’esterno è ancora out e rischia di saltare il match clou di giornata. Lupi di nuovo sul sintetico.

cosenza_sul_sintetico_popilbianco

Torello di riscaldamento. Paonessa è il sesto (casacca gialla) da sinistra (foto rosito)

Grinta da vendere e tanta concentrazione. L’atteggiamento di Gianluca Gagliardi è quello giusto. Il mister, sul terreno di gioco della “Popilbianco” ha caricato i suoi, non tralasciando complimenti e urla in qualche caso necessarie. Deve pensare solo al Messina il suo Cosenza e in una situazione di emergenza, Mosciaro e compagni dovranno tirare fuori gli artigli per avere la meglio sulla capolista. Prove su prove quindi per il tecnico rossoblù, che ha rivisto tutti gli accorgimenti tattici per evitare errori. Sul terreno sintetico, questa mattina, la truppa silana ha svolto i consueti esercizi di riscaldamento, prima di indossare le casacche e verificare i movimenti in campo. Le assenze di Parisi e Arcidiacono pesano in vista del match contro una squadra esperta, e il probabile stop di Adriano Fiore non è una buona notizia. L’esterno anche oggi non si è allenato ma lo staff medico rossoblù proverà a fare i miracoli per consentirgli di andare almeno in panchina. Si è visto all’opera invece Francesco Paonessa. Il centrocampista è in ottimo stato di forma ed ha messo in mostra buone geometrie nelle manovre chieste ai suoi da Gagliardi. Insieme a Filidoro, ha effettuato la prima sesssione “ufficiale” con la nuova maglia. Il Cosenza ha lavorato sul possesso palla e sugli inserimenti e l’undici è quasi fatto. Gagliardi inserirà tanti uomini dai piedi buoni per provare a dar fastidio ai giollarossi con una serie di movimenti offensivi che porteranno i rossoblù ad inserirsi fra le linee per sorprendere la difesa di Catalano. In porta dovrebbe andare Straface con Parenti e Sicignano a formare la coppia centrale. Sulle corsie esterne in difesa, dovrebbero giocare a destra Filidoro e Varriale sulla corsia opposta. Se Fiore dovesse farcela, il giovane ex Acri dovrebbe essere dirottato a sinistra. In mezzo al campo Benincasa, Salvino e Pesce dovrebbero giocare in mezzo. A Guadalupi invece, toccherà il compito di innescare Mosciaro e Marano. Prende corpo l’ipotesi di un 4-3-1-2 che a gara in corso e in base alle situazioni di gioco, potrebbe trasformarsi in un 4-2-3-1, con Marano, Guadalupi e Pesce, a fare da trequartisti alle spalle di Mosciaro. La rifinitura di domani darà le ultime indicazioni. Da non sottovalutare la possibile convocazione di Keba Gassama, non al top ma fondamentale per avere il cambio di passo in panchina. (Fra. Pal.)

Related posts