Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Acr Messina: l’avversario

Cosenza-Acr Messina: l’avversario

Savanarola, a cui è stato tolto un gol dal Giudice Sportivo, è pronto all’esordio. I giallorssossi con l’organico al completo vogliono i tre punti per andare in fuga.

croce_e_cocuzza_messina

Croce e Cocuzza domenica sono partiti dall’inizio contro il Savoia (foto pernice)

Il Cosenza domenica affronterà al San Vito il Messina. Una gara che rievoca sfide d’altri tempi quando le due formazioni si affrontavano in campionati più blasonati come quello di serie B. I confronti tra le due compagini sono 31 ed il bilancio tra rossoblù e giallorossi è in netto favore dei silani che in 15 volte sono usciti dal terreno del San Vito vittoriosi, 13 i pareggi e soltanto 3 i successi dei siciliani. Il Messina non vince al San Vito dal lontano 1976 quando vinse per 2-1. Gli ultimi due i precedenti al San Vito tra Cosenza e Messina risalgono alla passata stagione. Il primo match si disputò nella regular season ed i Lupi si imposero per 4-1. Il secondo confronto, invece, risale alla gara playoff ed i silani anche in quell’occasione vinsero per 3-0. La formazione allenata da Catalano è in un ottimo stato di forma e viene da 4 vittorie consecutive. I giallorossi finora hanno conquistato 32 punti frutto di 10 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, realizzando 21 reti e subendone 11. I siciliani lontani dal San Filippo hanno totalizzato 10 punti collezionando 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte mettendo la palla in fondo al sacco 7 volte e dovendola raccogliere in altrettante occasioni. La compagine siciliana le uniche due sconfitte le ha subite in trasferta sul campo del Ribera per 3-0 e sul terreno di gioco della Gelbison per 2-0. Mister Catalano per la sfida di Cosenza potrà contare su tutti gli uomini a propria disposizione con l’aggiunta anche del neo acquisto Savanarola (a cui è stato tolto un gol dalla classifica cannonieri a causa del 3-0 a tavolino in favore del Paternò con l’Agropoli, ndr) arrivato in settimana per sostituire Leon che ha deciso di rescindere insieme alla società consensualmente il proprio contratto. Catalano ama schierare i suoi uomini con il 4-4-2 con Corona e Cocuzza come terminali offensivi. I due attaccanti insieme hanno già realizzato ben 9 reti e la difesa rossoblù dovrà stare molto attenta per cercare di tenere a debita distanza il reparto avanzato siciliano.  (Antonello Greco)

Related posts