Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, resta in piedi l’affare Foderaro. La punta conferma la trattativa

Cosenza, resta in piedi l’affare Foderaro. La punta conferma la trattativa

L’ex Matera: “Ho ricevuto una proposta dai rossoblù e la sto valutando”. Con la riapertura del mercato professionisti, assalto a Franza. Ma con il Grosseto di mezzo non sarà facile.

Foderaro_matera

Giovanni Foderaro, a sinistra, durante un allenamento con la maglia dell’Aprilia

Il mercato del Cosenza non sembra essere chiuso e tra smentite di rito e mezze aperture, Fiore e Leonetti sono orientati a regalare a Gianluca Gagliardi un attaccante che possa completare il reparto offensivo orfano di Pietro Arcidiacono fino alla fine del campionato. L’idea, persi Manco e Tiscione, è di sfruttare le attuali potenzialità del gruppo sulle ali che, con l’inserimento di Cavallaro in pianta stabile nell’undici titolare a partire da gennaio, potranno contare pure sulla verve di Fiore. Adriano, infatti, finita l’emergenza nel ruolo di terzino destro, sposterà in avanti il suo raggio d’azione. Nel frattempo continuano i contatti con Giovanni Foderaro (27). L’attaccante ex Aprilia e Frosinone ha rescisso il contratto con il Matera (che ha affidato a Fausto Silipo la panchina e sogna Kutuzov, ndr) ed ha ammesso l’esistenza di una trattativa con il Cosenza. “Sì, ho parlato con gli operatori di mercato rossoblù – afferma in esclusiva a CosenzaChannel.it – e sto valutando la loro proposta. Se accetterò? Su questo non posso sbilanciarmi perché per me si tratterebbe di una scelta di vita e ci sto pensando su. In virtù di ciò non posso fare delle percentuali”. Nato a Catanzaro, ma lametino-doc, ha vissuto la sua miglior stagione con la maglia dell’Aprilia due stagioni fa in D siglando 13 gol. Non si tratta di un bomber vero e proprio, ma di un centravanti forte fisicamente che nello scacchiere tattico dei Lupi non solo potrebbe rappresentare una valida alternativa a Mosciaro, ma anche il vertice del 4-2-3-1. Fu notato da giovanissimo dall’Hellas Verona che non esitò a farlo esordire in B. Stefano Fiore ed Aristide Leonetti però attendono anche la riapertura del mercato dei professionisti per dare l’assalto a Nunzio Franza (19). Giusto non illudere nessuno: il Grosseto sarà un osso duro e la trattativa, se mai partirà, si annuncia ingarbugliata.  (Antonello Greco)

Related posts