Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, si ferma anche Straface

Cosenza, si ferma anche Straface

Gagliardi nei guai. Non hanno preso parte al test in famiglia nemmeno Benincasa, Parisi e Fiore. Paonessa, Perri e Piromallo pronti a partire dal primo minuto contro il Ragusa.

cosenza_sul_sintetico_popilbianco

Un torello di riscaldamento sul sintetico della Popilbianco, sede del test odierno

Squadra che vince non si cambia. Avrà pensato questo Gianluca Gagliardi, prima della gara vinta con Il Savoia. I suoi uomini hanno centrato due pesanti successi con i campani e con la capolista Messina e il tecnico sperava di rivedere all’opera l’undici che negli ultimi incontri ha realizzato 7 reti e due prestazioni da incorniciare. Così, purtroppo per lui, non sarà. Nella partitella giocata questa mattina alla Popilbianco, il mister del Cosenza ha dovuto fare i conti con le assenze. Fiore e Benincasa non si sono allenati. L’esterno soffre a causa dei soliti problemi che potrebbero essere smaltiti con il riposo durante la sosta natalizia. Il centrocampista invece avverte un dolore al ginocchio e proverà a fare di tutto per essere dell’incontro. Lavoro differenziato anche per Aniello Parisi. Il capitano non ha del tutto smaltito il colpo ricevuto da Vicentin nella gara con il Savoia ma dovrebbe ritrovare il suo posto al centro della difesa. Guai fisici anche per Straface. Il portiere ha chiesto di esser visto dal dottor Milano ed è comunque sceso in campo per la partitella. Si sospetta però uno stiramento per il numero uno rossoblù e la sua assenza potrebbe favorire l’ingesso nell’undici titolare del giovane Perri. Gagliardi dovrà quindi analizzare diversi aspetti e intanto oggi ha provato un undici che sarà plasmato sul 4-2-3-1. In difesa, con Sicignano e Parenti in mezzo, il mister ha visto all’opera Bruno sulla destra e Filidoro sull’out opposto. In mediana invece potrebbe riposare Pesce per far spazio a Piromallo che si muoverà sulla linea dei trequartisti con Guadalupi al centro e Marano sulla corsia opposta. I due mediani invece saranno Salvino e Paonessa, pronto a scendere in campo dal primo minuto se non dovesse rientrare l’emergenza Benincasa. La punta centrale sarà come sempre Manolo Mosciaro che proverà a mettere la ciliegina su un 2012 strepitoso. Ancora dubbi quindi per mister Gianluca Gagliardi. La seduta di domani chiarirà se esiste la possibilità di recuperare qualche elemento in vista del match con il Ragusa. (Fra. Pal.)

Related posts