Cosenza Calcio

Gagliardi, letterina di Natale: “Grazie ragazzi, siete stati splendidi”

Il tecnico del Cosenza parla a 360° di campionato e mercato. Poi si rivolge ai tifosi: “Chiediamo scusa per Ragusa, ma sognate ancora con noi: il vostro calore è fondamentale”. Bilancio positivo: “In estate avremmo firmato per essere oggi a -3, ma ora c’è rammarico”.

gagliardi_allenamento_invernale

Gianluca Gagliardi ha sorpreso anche i più scettici nel tenere testa all’Acr Messina

Con una lunga intervista rilasciata a Calabria Ora, questa mattina Gianluca Gagliardi ha tracciato il primo vero bilancio della sua avventura in rossoblù. Il tecnico, in simbiosi perfetta con l’area tecnica, ha regalato alla società che ha puntato su di lui un girone di andata di primissimo livello, riuscendo a mantenere il passo del più quotato Acr Messina. Nonostante i tanti ostacoli che di volta in volta hanno ostruito il cammino dei Lupi, il giovane tecnico ha già conquistato una consistente parte della tifoseria che ha apprezzato il suo modo di lavorare e di rapportarsi all’ambiente. Cosentino doc e tifosissimo dei Lupi, Gagliardi ha mostrato polso nel guidare lo spogliatoio e sagacia tattica nel surclassare Catalano nello scontro diretto. Adesso, dopo il pesante ko di Ragusa, non esita a metterci la faccia difendendo il gruppo, calciatore per calciatore. L’intervista all’allenatore abbraccia tanti aspetti e non manca di regalare interessanti spunti di riflessione. “Siamo a tre punti dal Messina perché abbiamo sbagliato una partita in più di loro – spiega – A luglio tutti avremmo messo una firma per arrivare al giro di boa in queste condizioni, ma ora il rammarico è grande a causa di qualche punto di troppo lasciato per strada”. Il 4-1 maturato in Sicilia ha generato musi lunghi in città, ma il trainer già venerdì aveva avvertito tutti dell’atmosfera rilassata che regnava nello spogliatoio. “C’è stato un approccio sbagliato e mi riferisco soltanto all’aspetto mentale. Tuttavia stavamo subendo poco nonostante fossimo privi di Parisi. A ciò c’è da aggiungere che anche Salvino, Fiore e Benincasa non stavano bene”. A dare il la al poker del Ragusa è stato un errore di Straface. “Sia chiaro che non ho mai fatto il nome di un singolo calciatore puntandogli il dito contro, nel post partita mi sono limitato a commentare l’episodio. Non mi va che Alessandro sia messo in croce, così non è giusto crocifiggere la mia squadra. Sono orgoglioso di quanto fatto sinora da tutti i miei ragazzi e voglio ringraziarli pubblicamente. Non hanno fatto pesare le assenze di Biccio e di Guadalupi. Certo, subire così tanti gol non sta né in cielo e è in terra, ma vi invito ad analizzare partita per partita. Le reti incassate sono scaturite per metà da palle inattive e per metà da nostre gentili concessioni. Alcune volte vorrei che fosse il contrario perché alla cosa si potrebbe rimediare intensificando gli esercizi settimanali”. Discorso diametralmente opposto per quanto riguarda l’attacco. Il Cosenza crea, produce gioco e vanta il miglior attacco del girone. “Lo dicono i numeri – contuinua Gagliardi – Capitalizziamo le occasioni quasi sempre con azioni manovrate, ciò vuol dire che arriviamo al tiro palla a terra”. A tenere banco è soprattutto il mercato: è imminente l’arrivo di Alessandro Cutrupi (19). “Non posso dare un voto alle operazioni condotte sinora perché alcune situazioni sono ancora in essere. Ribadisco che sono contentissimo dei miei calciatori e che il girone di andata è stato favoloso al netto delle note vicende extracalcistiche. Giusto parlare chiaro ai tifosi e dire che abbiamo mantenuto lo stesso livello tecnico. Siamo partiti in estate facendo di necessità virtù e il nostro lavoro è stato enorme. Ci siamo scontrati con mille imprevisti, gestendo una rosa ampia e con tanti cosentini a disposizione. Adesso siamo lì che talloniamo l’Acr Messina. Venti giorni fa mi sono sbilanciato indicando ciò che serviva per competere con i giallorossi. Oggi, in un periodo di crisi economica globale, non mi sento assolutamente di condannare la società e l’area tecnica che hanno fatto i salti mortali per ingaggiare nuovi elementi”. Chiusura con un pensiero dedicato ai tifosi. “Voglio fare loro gli auguri di Natale. Chiediamo scusa per il ko di Ragusa, ma se vogliono sognare, ci stiano vicino ancora di più perché abbiamo bisogno del loro calore. La squadra, invece, sotto l’albero troverà la forza e la determinazione giusta per lottare come sa nelle restanti diciassette partite”. (Luigi Brasi)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina