Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cutrupi si presenta: “Cosenza, puoi vincere”

Cutrupi si presenta: “Cosenza, puoi vincere”

“Ho trovato un gruppo formidabile. A Reggio ero chiuso da Mengoni e volevo giocare. Cosenza mi ha dato questa opportunità e voglio ripagare chi ha creduto in me. L’anno scorso? I rossoblù più forti ma l’Hinterreggio era più continua”.

Cutrupi_con_Parenti

Cutrupi domenica ha esordito a Caltanissetta con la maglia dei Lupi (foto shartella)

Scalda i guantoni Alessandro Cutrupi, in vista dell’esordio al San Vito. Dopo il match con la Nissa, in cui il portiere ha quasi fatto da spettatore, arriva il battesimo casalingo. Il numero uno rossoblù non è preoccupato. “So bene cosa devo fare e sono qui per dare il massimo alla squadra. Si è parlato tanto di problemi che la squadra aveva con i portieri. Io posso dire che giovane o esperto non fa differenza. Nel mio ruolo hai grosse responsabilità e devi rimanere concentrato se vuoi fare bene. Io voglio mettermi in gioco e per questo ho scelto una piazza come Cosenza”. Poi Cutrupi racconta le fasi calde del suo trasferimento. “A Reggio, dopo una buona stagione, mi sono trovato chiuso da Mengoni. La mia priorità è quella di giocare e quando è arrivata la telefonata ho detto subito si. Ora mi trovo in un gruppo formidabile e in un ambiente in cui si respira calcio. Ci sono i mezzi per fare bene qui e tutti hanno voglia di lasciare un segno”. In chiusura un commento sulla passata stagione. “Abbiamo vinto il torneo giocando un gran campionato. Il Cosenza, a mio avviso, era più forte ma l’Hinterreggio ha trovato quella continuità nei risultati che è fondamentale nel nostro sport. Credo però che questa squadra non abbia nulla da invidiare a quella che nella passata stagione arrivo seconda. Ci sono giocatori fortissimi e l’esempio è Manolo Mosciaro. L’anno scorso mi fece gol e posso garantire che è meglio averlo in squadra e non affrontarlo da avversario”. (Francesco Ribera)

Related posts