Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, in Puglia “prova del nove” per Cosenza

Pallavolo, in Puglia “prova del nove” per Cosenza

La DeSeta Casa domani incontrerà la vera sorpresa del campionato, la Pallavolo Martina. I rossoblù sono chiamati ad una conferma importante in termini di prestazione e risultati.

piluso_capitano_suona_la_carica

Capitan Piluso suona la carica per la DeSetaCasa Cosenza (foto rosito)

I fasti e l’entusiasmo per la prima vittoria stagionale fuori dalle mura amiche oramai è un piacevole ricordo. La prestazione sfoggiata dal team rossoblù in Salento, contro i più quotati avversari della Filanto Casarano, fa ben sperare per il proseguio del campionato e rappresenta, certamente, un nuovo (l’ennesimo?) punto di partenza da cui inanellare un bel filotto di risultati utili e, di guisa, cambiare volto a questo campionato un po’ scialbo ed in sordina. Inoltre, per come si era la messa la partita, i due punti conquistati lasciano un po’ l’amaro in bocca ove si consideri che si conduceva la partita per 2-0 e nel quarto set i Lupi hanno subito un break dal 22-19 al 22-25 mandando le due contendenti al quinto game. Rimurginare,tuttavia, non serve a nulla. Martedì la squadra ha ripreso gli allenamenti con la consueta doppia seduta: al mattino palestra e nel pomeriggio lavoro atletico e tecnico-tattico al “Pala Ferraro” in vista del match di sabato sera ancora in trasferta contro la Pallavolo Martina, quarta in classifica con 19 punti. I tarantini sono la vera sorpresa di questo campionato ed hanno costruito la loro importante posizione nei turni casalinghi costituendo un vero e proprio fortino. Le uniche due sconfitte sono giunte al tie-break contro la capolista Casandrino e contro Castellana Grotte. Insomma, una squadra tignosa. All’ossatura della squadra con la quale ha affrontato la B2 lo scorso anno, si sono aggiunti tre nuovi acquisti che hanno impreziosito il roster a disposizione di coach Spinelli: dalla Tonno Callipo (A1) è arrivato lo schiacciatore Fanuli; dalla New Mater (promossa in A1) è arrivato il libero Rinaldi, mentre dall’Ugento (B1) è arrivato il palleggiatore Sandro Passaro. La partita non sarà delle più semplici, ma non sarà nemmeno una sfida impossibile. La DeSetaCasa Cosenza dovrà mantenere i nervi saldi e approfittare delle debolezze dell’avversario, così da poter andare ancora una volta a punti e tracciare un solco tra la posizione che occupa attualmente e la bollente zona retrocessione, visto che il turno di campionato propone anche lo spareggio salvezza tra Reggio Calabria ed Altamura e l’impegnativa trasferta del Giarratana in quel di Genzano. In definitiva, una vera e propria prova del nove per il sestetto rossoblù.  (Pasquale Marzocchi)

Related posts