Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, problema Sanvitino

Cosenza, problema Sanvitino

Il maltempo sta caratterizzando la preparazione al match di Noto. Gagliardi preferisce non forzare i ritmi: soltanto due tempi di venti minuti nel test. Parisi e Fiore recuperati.

salvino_in_allenamento

Salvino in allenamento al Sanvitino sotto il diluvio. Si può notare il fondo del terreno

In questo periodo è impossibile allenarsi al Sanvitino. La pioggia rende il campo di allenamento dei Lupi assolutamente impraticabile per qualsiasi attività agonistica, problema che nel tempo ha indotto il Cosenza a spostarsi altrove o a restare in palestra. Sono anni ormai che la situazione si ripete senza che si possa provvedere a sistemare la cosa con dei lavori di manutenzione. Un vero peccato visto che il manto principale del San Vito, soprattutto grazie al lavoro certosino di Pasquale Grandinetti, è un fiore all’occhiello. Ad ogni modo questa mattina la truppa di Gianluca Gagliardi si è trasferita sul sintetico della Popilbianco dove ha sostenuto la sessione di allenamento. Il tecnico, anziché per il classico test infrasettimanale, ha optato per un approfondimento tattico. Le esercitazioni ricreavano delle situazioni di gioco pericolose che mettevano in difficoltà la retroguardia, stesso discorso (ovviamente al contrario) per il pacchetto avanzato a cui toccava il compito di individuare la soluzione migliore per andare al tiro. Ci sono buone notizie dall’infermeria con Fiore e Parisi che hanno recuperato completamente e che pertanto sono da considerarsi disponibili per la trasferta di Noto. A margine della lezione, due tempi da 20′ per non perdere il ritmo partita. Il trainer ha mischiato le carte, ma domenica l’unico accorgimento che dovrebbe proporre rispetto al match con l’Acireale è l’inserimento di Marano al posto dello squalificato Mosciaro. In porta fuori discussione l’utilizzo di Cutrupi, così come di Cavallaro e Filidoro sulle corsie laterali. Il capitano tornerà ad indossare la fascia in coppia con uno tra Sicignano e Parenti. In mediana Fiore e Salvino giostreranno ai lati di Benincasa, fermo precauzionalmente per una botta alla caviglia. Guadalupi, infine, inventerà per Foderaro ed il “mago”. Il Cosenza replicherà la seduta odierna anche domani mattina. (Luigi Brasi)

Related posts