Cosenza Calcio

Il responsabile Macron: “La mia garanzia è Fiore, ma ecco come stanno le cose…”

Costabile: “Il Cosenza non ha mantenuto fede agli accordi presi. Il ds mi ha detto che proverà a mettere un punto alla vicenda. L’errore non è nostro ed è preferibile usare il buonsenso”.
pareggio_gelbison_a_cosenza
Macron e Cosenza sono ai ferri corti. La presenza del responsabile di zona e della Polizia al San Vito, la dicono lunga sulla vicenda che sta coinvolgendo l’azienda e la società bruzia. La situazione sembra ingarbugliata ma è più semplice del previsto e a parlarne è stato l’imprenditore Antonello Costabile. “E’ difficile gestire alcuni aspetti di questa vicenda perché è venuto meno il rapporto di fiducia con il Cosenza. Furono Fiore e il suo staff a scegliere la maglia, che ricalcava quella del Bologna. La Macron era pronta a distribuire la fornitura e voglio sottolineare che bruciammo i tempi consegnandole a dicembre, un mese prima di ciò che era previsto negli accordi. Prima di inviarla informammo che era tutto pronto, ma chi si occupa di queste cose al Cosenza cambio alcuni aspetti cromatici. Lo facemmo presente ma ci fu risposto di proseguire. In seguito consegnammo la maglia la mattina della presentazione e mi chiedo come è possibile che si accorsero dell’errore solo in serata quando c’erano i tifosi pronti a vedere la casacca dei loro beniamini. Detto questo non spetta a me dire chi ha sbagliato, ma noi abbiamo le carte che attestano la bontà del nostro lavoro e siamo certi di ciò che diciamo. Non sono io che devo individuare chi ha commesso errori a Cosenza”. Poi Costabile va dritto al punto. “La Macron, che è una azienda seria, ha offerto alla società di rifare tutto nonostante non avesse commesso sbagli. Ha inoltre offerto di regalare il materiale che non volevano. Purtroppo il club ha deciso forse di cogliere la palla al balzo, sospendendo i pagamenti per il materiale fornito. Questo non è il modo migliore per risolvere il problema fra noi e loro. Proprio per questo motivo sono andato al San Vito ed ho trovato Stefano Fiore che con Leonetti e Perri dà garanzie alla nostra azienda. Ci hanno riferito che proveranno a mettere fine alla questione ma è sbagliato che siano loro ad occuparsi di queste vicende. Li stimo e proprio per questo non ho fretta”. Poi conclude. “Se avessero manifestato le difficoltà nel pagamento, avrei dato una mano al club. Così non è stato e mi sono trovato a lavorare con una società che non ha mantenuto i patti e qualcuno li dentro è bugiardello. Spero solo che tutto si risolva al più presto per evitare i tribunali. A Roma sono informati dei fatti ed esiste un contratto fra noi e il Cosenza. Se la società non dovesse rispettarlo, potrebbe essere penalizzata. Io non voglio questo per la città, per la tifoseria e per Stefano Fiore che prova in ogni modo a mettere il punto finale alla vicenda. Mi auguro che questo accada ed ho piena fiducia in chi prova a raddrizzare un club che purtroppo non ha fatto una grandissima figura”. (f. r.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina