Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, Smiriglia: “Cosenza, la tua forza è il gruppo”

Pallavolo, Smiriglia: “Cosenza, la tua forza è il gruppo”

Il giovane centrale rossoblù è stato uno dei migliori in campo domenica contro Gaeta nonostante un fastidioso infortunio. Ai microfoni di Cosenzachannel ha analizzato la vittoria.

Smiriglia_attacco

Un attacco di Smiriglia nel match vinto con Gaeta domenica scorsa (foto rosito)

Esordire in B1 e giocare un campionato da titolare non è mai facile per un ragazzo che ha solo 24 anni. Anche se sei un marcantonio alto più di due metri. L’altezza non conta, conta il cuore. Antonio Smiriglia, coriglianese doc classe ’88, è uno dei tanti giovani talentuosi su cui la DeSetaCasa Cosenza ha voluto puntare: non solo da quest’anno ma da ben cinque stagioni. La fiducia è incondizionata ed i suoi miglioramenti sono visibili partita dopo partita. Già lo scorso anno,sempre con la casacca rossoblu, in serie B2 ha dimostrato ampiamente di meritare il posto da titolare, di ‘sudare la maglia’ e diventare uno dei giovani più interessanti del campionato. Anche in questa stagione sta dimostrando che in questo campionato può starci. Ed alla grande. Coach Zoran Jeroncic, al termine della partita contro Gaeta, ci indica categoricamente lui insieme a Malluzzo come i migliori in campo : è il giusto premio di una partita sofferta, ardua ma ampiamente meritata. Il più bel muro Antonio lo ha messo a segno domenica scorsa avendo la meglio contro il suo infortunio che ormai lo tormenta da più di un mese. A mezzo servizio essere uno dei migliori in campo non è cosa da tutti.
Antonio stasera sei stato uno dei migliori in campo. Come giudichi la tua prestazione e quella della squadra?
“A prescindere dalla mia prestazione, siamo stati tutti molto bravi. Abbiamo fatto una grossa prestazione corale. Il gruppo ha tenuto benissimo per tutta la partita. Ci credevamo ed alla fine abbiamo portato a casa tre punti d’oro attesa la classifica. Tuttavia un plauso va fatto anche gli avversari, bravi a tenerci sempre sulla corda. È stata una partita giocata testa a testa e loro hanno ceduto solo al terzo set. Dobbiamo proseguire su questa strada”
Qual è stata, secondo te, la chiave del match?
“Credo che stasera siamo stati molto bravi ed efficaci in battuta ed a muro.”
Lo “tsunami” degli infortuni che sta tempestando la squadra ha colpito anche te. Sappiamo che in settimana non hai forzato in allenamento e la tua presenza era in dubbio . Nonostante ciò hai sfoderato una buonissima prestazione ed in campo non si è notato. Come hai fatto?
“Non sembra che tu abbia ragione, ma posso assicurarti che in quasi tutti gli attacchi stringo i denti. Rispetto ad un mese fa però sono migliorato ma devo ancora lavorare e curarmi per guarire definitivamente. Ad inizio settimana non forzo mai cosicché la domenica posso dare il massimo. In questo momento mi accontento così se questi sono i risultati”.  (Pasquale Marzocchi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it