Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fornito e il Napoli, la favola della “Perla dello Ionio”

Fornito e il Napoli, la favola della “Perla dello Ionio”

Il giovanissimo calciatore cosentino del ’94, assistito dall’agente Francesco Gallina, ha firmato un contratto professionistico con il club del presidente De Laurentiis fino al 2015.

fornito_napoli

Fornito (classe ’94) già con Mazzarri in prima squadra. Nel riquadro l’agente Gallina

“Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per strada lì ricomincia la storia del calcio”. Ed è proprio da lì, dalla strada, che inizia la carriera calcistica di Giuseppe Fornito, talento classe ’94, nato a Trebisacce, uno dei posti più belli della sterminata provincia di Cosenza, e definito da suoi concittadini “Perla dello Jonio”. Infatti mosse i primi passi nella scuola calcio “Scalisiana”, diretta e allenata da Mister Scalise, e fu subito una scoperta. Tant’ è che il suo attuale agente, Francesco Gallina, all’ età di 10 anni se ne innamorò a prima vista. Aveva qualcosa in più rispetto agli altri, doti innate e lasciava a bocca aperta chiunque l’osservasse. Il suo era un calcio sano, pulito e pieno di passione. Una passione per la quale lasciò la sua adorata famiglia alla tenera età di 13 anni per trasferirsi, accompagnato da Gallina, a Castelvolturno dove l’ex dirigente del Napoli, Pierpaolo Marino, e l’ex dirigente del settore giovanile, Giuseppe Santoro, non lo lasciarono scappare stappandolo ai club concorrenti. Nicola Liguori, allenatore dei giovanissimi, affinò e migliorò il suo mancino diabolico. Fu come un padre per lui, ancora oggi lo segue e lo supporta. Brucia le tappe arrivando in anticipo nella Primavera di Miggiano, oggi allenata da Saurini. Le sue doti eccelse gli permettono, all’età di 15 anni, di indossare la tanto ambita maglia azzurra e di essere oggi uno dei più brillanti protagonisti della Nazionale italiana under 19 di Alberigo Evani. Tappa fondamentale del viaggio nel mondo del calcio di Giuseppe Fornito fu, nel luglio dello scorso anno, la sua presenza a Dimaro, per il ritiro tra i campioni del Napoli di Walter Mazzarri il quale subito lo definisce il nuovo Marek Hamisik e gli riserva in tutte le amichevoli uno spazio per confrontarsi con i grandi del calcio mondiale. Ed è proprio da qui che la società del Napoli decide di blindare Giuseppe Fornito con un contratto da professionista fino al 2015, messo a punto grazie al lavoro costante e impeccabile di Francesco Gallina. Infatti Giuseppe è oggi un centrocampista della rosa di Mazzarri, presente nella lista Uefa e già convocato in occasione della partita di Europa League contro il Psv. Un sogno che si realizza , frutto sicuramente di duri allenamenti ma soprattutto di sacrifici umani a cui Giuseppe non si è mai sottratto fin da quando era molto piccolo. La sua forza, come afferma sempre Giuseppe, è la sua famiglia e nonostante la distanza chilometrica, papà Vincenzo, mamma Rosanna e i fratelli Angela e Aldo gli hanno saputo trasmettere importanti valori che lo rendono oggi un piccolo grande uomo, umile semplice e rispettoso dei ruoli. Sta regalando grandi emozioni ai suoi cari che sono orgogliosi e fieri dei risultati raggiunti e che Giuseppe, tuttavia, assapora mantenendo i piedi per terra e facendo tesoro dei consigli fraterni del suo agente che egli stesso definisce uno dei più grandi punti di riferimento. “La Perla dello Jonio” ha stoffa da vendere e sicuramente arriverà sempre più in alto; per cui non resta che augurare a Giuseppe di realizzare la promessa che tanti anni fa fece al suo papà: ” Diventerò un calciatore, te lo giuro”. (Luca Sini)

Related posts