Tutte 728×90
Tutte 728×90

Quando Guarascio parlò alla squadra prima di Ragusa-Cosenza…

Quando Guarascio parlò alla squadra prima di Ragusa-Cosenza…

Con i rossoblú primi in classifica il numero uno della società avvisó la squadra dei possibili ritardi nei pagamenti a causa della delicata situazione dell’imprenditoria calabrese.
guarascio eugenio
Il Cosenza prima della trasferta di Ragusa viaggiava a gonfie vele, tanto da aver battuto in sequenza Acr Messina e Savoia a margine di due partite giocate con grande intensità. L’ultima gara del 2012 era in programma a Ragusa contro una formazione che sette giorni prima aveva messo in difficoltà gli uomini di Catalano, uscendo però sconfitta dal San Filippo. In Sicilia aspettavano proprio i rossoblù per potersi riscattare e dare nuovamente un senso alla loro classifica. I Lupi invece, dovevano centrare la terza vittoria di fila per poter chiudere l’anno in vetta nonostante un mercato di riparazione condotto senza botti. Giovedì 20 dicembre, però, il presidente Guarascio e l’amministratore Quaglio portarono i loro auguri a calciatori e staff parlando allo spogliatoio. Il nuovo particolare che è trapelato soltanto nei giorni scorsi non è di secondaria importanza, perchè aiuta ad interpretare l’attualità. Con il gruppo concentrato come non mai a tornare vittorioso da Ragusa, ma in attesa che venissero pagati gli stipendi, il presidente pensò bene di parlare a cuore aperto a chi la domenica avrebbe dovuto regalare l’ennesima soddisfazione della stagione. Disse loro che l’imprenditoria attraversava un periodo di difficoltà e che pertanto ci sarebbero stati dei ritardi nel far partire i bonifici. Contestualmente si impegnò a rispettare gli impegni presi ad agosto. Se questo influì sul risultato finale di Ragusa-Cosenza, terminata 4-1 per i padroni di casa, non è dato a sapersi, ma ad oggi i calciatori aspettano ciò che hanno maturato nel corso dei mesi.  (Luca Sini)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it