Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Speziale Innocente”, respinta l’istanza di Arcidiacono

“Speziale Innocente”, respinta l’istanza di Arcidiacono

Il Collegio arbitrale ha detto di no a Biccio per quanto concerne la sua controversia con la Figc. Tornerà in campo nel prossimo campionato. Il Tnas ha emesso oggi il lodo arbitrale.
biccio spezialePietro Arcidiacono con la maglietta Pro-Speziale esposta a Lamezia contro il Sambiase
Pietro Arcidiacono tornerà in campo nel prossimo campionato in quanto questa mattina il Collegio arbitrale (Avv. Dario Buzzelli, Presidente; Prof. Avv. Maurizio Benincasa e Prof. Avv. Massimo Zaccheo) della controversia tra il Sig. Pietro Arcidiacono e la Federazione Italiana Giuoco Calcio, ha emesso il lodo arbitrale respingendo l’istanza. Il dispositivo prevede che le spese degli onorari, dei diritti amministrativi e di lite siano poste a carico della parte che ha promosso l’istanza. Il calciatore del Cosenza dovrà stare lontano dai campi di gioco fino al 13 luglio, giorno in cui scadrà la sua squalifica. E’ un caso molto singolare che il Tnas non abbia ridotto la pena, motivandola, tra le altre cose, sottolineando che “La sanzione applicata non appare infatti di portata tale da inficiare la carriera sportiva del ricorrente, e non è comunque sproporzionata rispetto alla portata lesiva del comportamento da questi tenuto che, per la particolare tempistica, per l’attualità e drammatica concretezza degli interessi lesi, non può essere oggetto, a giudizio del Collegio, di sanzioni più lievi, nemmeno tenendo in conto la resipiscenza del giocatore”. Sotto il dispositivo integrale col quale si nega al Cosenza di riavere il suo calciatore migliore, e a Biccio di poter continuare a fare il proprio lavoro. (co. ch.)

Documento del TNAS73.14 KB18/02/2013, 12:03

Related posts