Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braccia incrociate al settore giovanile: “Trocini o non scendiamo in campo”

Braccia incrociate al settore giovanile: “Trocini o non scendiamo in campo”

Primi effetti delle parole di Quaglio. La squadra Juniores ha informato Florio di riconoscere soltanto la figura dell’ex tecnico: “Presidente e ad non ci hanno risposto al telefono”.
juniores sotto pioggiaUn’immagine di una delle ultime gare disputate dalla Juniores di Brunello Trocini
Come prevedibile, il nodo del settore giovanile era tutt’altro che risolto e le parole pronunciate dall’amministratore delegato Quaglio non sono passate inosservate. Il primo effetto, a cui ne seguiranno degli altri, riguarda la formazione della Juniores che, compatta, ha deciso di non allenarsi questo pomeriggio informando l’allenatore Florio della volontà del gruppo: riabbracciare Brunello Trocini. Nonostante le rassicurazioni date nella conferenza stampa di oggi da Guarascio e dal suo braccio destro, pertanto, la Juniores ha rifiutato di allenarsi con il nuovo trainer Franco Florio, attendendo il ritorno del mister con cui hanno costruito un grande campionato. Come già a suo tempo la prima squadra, anche i ragazzi fanno la voce grossa invocando il rientro immediato di Brunello Trocini. “Altrimenti valuteremo se partire per la trasferta di Foggia”. Questo quanto è emerso da un pomeriggio di fuoco presso la struttura dell’Azzurra, che attualmente ospita gli allenamenti del settore giovanile della società rossoblù. I giovani lupacchiotti si sono letteralmente ammutinati barricandosi negli spogliatoi, di fatto “esonerando” il mister per loro scelto dall’amministratore delegato Quaglio, chiedendo, purtroppo invano, vista la totale assenza di risposte da parte dei vertici societari, l’immediato ritorno del tecnico Trocini, autore sino ad ora di una cavalcata strepitosa. Si spiega con quanto accaduto oggi pomeriggio, evidentemente, quel 10% di margine di trattativa ancora pendente nel dialogo tra società ed aria tecnica che a tutt’ora, per quanto riguarda il settore giovanile, non riescono a trovare un punto d’incontro utile a risolvere la vicenda in atto. Una situazione evidentemente da definire con urgenza per non disperdere un patrimonio immenso creato in un anno e mezzo di intenso e appassionato lavoro. I ragazzi hanno aggiunto: “Abbiamo cercato di contattare presidente ed ad, ma non ci hanno risposto”. (Leonardo Depetris)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it