Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Real Cosenza smentisce Quaglio: “Non ha detto il vero. Ecco come stanno le cose”

Il Real Cosenza smentisce Quaglio: “Non ha detto il vero. Ecco come stanno le cose”

Il presidente Perri, ex socio della Nuova Cosenza, di suo pugno ha inviato una nota in redazione “per ristabilire la verità nella sua interezza e per la tutela dell’immagine della Polisportiva”.
porta del sanvito
Secondo atto degli effetti della conferenza di Quaglio e Guarascio, a questo punto totalmente priva di alcun fondo di verità circa un accordo con l’entourage di Stefano Fiore. Dopo la presa di posizione della formazione Juniores che ha chiesto alla società, incrociando le braccia, di riportare in panchina Brunello Trocini (clicca qui), “La Polisportiva Real Cosenza, in relazione alle notizie riportate sulla stampa nei giorni scorsi ed alle dichiarazioni rilasciate dall’A.D. della Nuova Cosenza Calcio Domenico Quaglio nella conferenza stampa di questa mattina precisa quanto segue: Non corrisponde assolutamente al vero la circostanza relativa ad una ns richiesta nei confronti della Nuova Cosenza Calcio della cifra di 6000 Euro mensili per l’utilizzo della ns struttura per la stagione calcistica in corso. Al dire il vero la Nuova Cosenza Calcio ha utilizzato ininterrottamente la struttura del Real Cosenza per quattro ore al giorno, dall’Agosto 2011 fino a tutto Gennaio 2013, sia per l’attività di preparazione settimanale che per la disputa delle partite ufficiali e non per le formazioni Juniores ed Allievi. Nonostante gli innumerevoli incontri avuti con il Presidente Guarascio e con l’AD Quaglio, alla presenza di Francesco Candelieri Responsabile del Settore Giovanile non si è mai sottoscritto un accordo e/o convenzione che disciplinasse l’utilizzo della ns struttura. Nonostante ciò abbiamo sempre consentito, per il senso di responsabilità che da sempre contraddistingue la Polisportiva Real Cosenza, il protrarsi di questa a dir poco equivoca situazione. Nella prima decade di Gennaio 2013, atteso il perdurante e colpevole silenzio della Nuova Cosenza Calcio, abbiamo inviato missiva alla Società richiedendo alla stessa il pagamento di Euro 48.000,00 per l’utilizzo dell’intera struttura e dei relativi servizi (lavanderia, palestra, magazziniere, deposito merce, tracciatura campo ed utilizzo dei mezzi per lo spostamento logistico dei tesserati) per tutta la stagione 2011/2012, in base alle tariffe comunali esistenti e calcolate al minimo. Abbiamo altresì invitato, nella stessa missiva, la Nuova Cosenza Calcio a prendere contatti con la ns struttura per una definizione bonaria e transattiva della vicenda ma non abbiamo mai ricevuto riscontro alcuno. Ci corre l’obbligo di evidenziare, inoltre, che tutti gli allenamenti della 1^ squadra dalla scorsa stagione ad oggi (circa 30) sono stati omaggiati alla Nuova Cosenza Calcio per il senso di appartenenza ai colori rossoblu. Tutto quanto esposto per ristabilire la verità nella sua interezza e per la tutela dell’immagine della Polisportiva Real Cosenza.è il turno della Polisportiva Real Cosenza. Il presidente Perri, ex socio della Nuova Cosenza, ha smentito seccamente Quaglio nella sua ricostruzione dei fatti offrendo la propria versione”. (co. ch.)

Related posts