Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gagliardi è senza Guadalupi. Alla Juniores ancora problemi, ma Nervino si riprende gli Allievi

Gagliardi è senza Guadalupi. Alla Juniores ancora problemi, ma Nervino si riprende gli Allievi

Intanto i tifosi, con un comunicato, invitano tutti a partire per sostenere i Lupi contro il Montalto. I giocatori delle giovanili invece non si sono allenati e il club ha comunicato loro che le attività sono temporaneamente sospese. Il clima, in casa silana, non è sereno.
allenamento gennaiojpgGuadalupi è in dubbio per la gara col Montalto. Gagliardi spera nel recupero (foto mannarino)
Prosegue la preparazione del gruppo rossoblù, impegnato anche oggi al San Vito. Gagliardi sa che è vietato perder punti ora che il Messina avverte pressione e tiene sulla corda i suoi. Poche indicazioni sulla squadra che affronterà l’undici di Giugno e tanto lavoro con il pallone per verificare le soluzioni da adottare in campo. L’allenatore ha quindi schierato sul terreno del sanvitino i suoi uomini, insistendo molto sugli inserimenti, sugli scambi in velocità e sulle verticalizzazioni che hanno fatto male domenica scorsa al Città di Messina. Con Cavallaro e Salvino, al rientro dopo le squalifiche, Gagliardi avrà una rosa più ampia e qualche ballottaggio resta ancora aperto. In porta andrà certamente Cutrupi, che ha ampiamente garantito sicurezza e qualità fra i pali. In difesa Parisi e Sicignano dovrebbero formare la coppia centrale con Filidoro da un laro e Cavallaro dall’altro. A centrocampo sono certi di una maglia Benincasa e Fiore mentre il rientrante Salvino si giocherà il posto con Piromallo, vera e propria sorpresa di questo campionato. Bisognerà capire invece chi andrà a comporre il trio d’attacco. Guadalupi oggi era fermo a causa della febbre e l’allenatore rossoblù ha provato Marano con Foderaro e Mosciaro. Il bomber principe del Cosenza è certo di un posto e se Guadalupi dovesse ritornare a disposizione del suo tecnico, sarà ballottaggio per un posto fra Foderaro e Andrea Marano. Resta ancora qualche dubbio all’allenatore silano, che effettuerà le ultime prove nella rifinitura di domani. Intanto, al San Vito, erano presenti i giocatori della Juniores. Dopo il rifiuto di allenarsi, la società ha comunicato loro che le attività saranno sospese fino a martedì. A tal proposito, il club ha diramato una nota: “La società Nuova Cosenza calcio comunica che l’attività della formazione Juniores è stata sospesa a partire da oggi pomeriggio e riprenderà martedì 26 febbraio alle ore 15 alla Polisportiva Azzurra. La partita in programma domani a Foggia è stata infatti rinviata a mercoledì 27 febbraio alle ore 15. Pertanto si è deciso, con grande senso di responsabilità, di fare in modo che le vicende legate alla guida tecnica della squadra Juniores non intacchino in nessun modo quelle della prima squadra in vista dell’importante partita di domenica a Paola contro il Montalto. Per quanto riguarda la formazione degli Allievi Regionali, la società Nuova Cosenza calcio comunica di aver reintegrato nel ruolo di allenatore il signor Pasquale Nervino, che guiderà i ragazzi rossoblu nella partita di domenica mattina a Rende. Il signor Carmine Carbone, che era stato ingaggiato in precedenza al posto del dimissionario Nervino, ha accettato un altro incarico professionale sempre all’interno della Nuova Cosenza calcio“. Anche i tifosi si sono organizzati, invitando tutti ad unirsi per affrontare la “trasferta”. “In occasione del cosiddetto derby – recita la nota – contro il Montalto, ricreiamo quelle allegre comitive che ci hanno sempre contraddistinto in giro per l’Italia. Facciamo un passo indietro tutti, per l’amore della maglia e per l’orgoglio di questa città. Invitiamo tutti quelli che vogliono partire ad unirsi a questa trenata speciale con partenza domenica dalla stazione di Vaglio Lise, alle ore 12.25 alla modica cifra di 2 euro. Coloriamo il nostro settore e inebriamo la statua di San Francesco portando la squadra alla vittoria. Riprendiamoci il nostro ruolo, dimostrando che il dodicesimo uomo siamo solo noi“. Un segnale chiaro e netto dalla tifoseria che crede fortemente nella rincorsa al Messina. La speranza è che dalla società arrivino risposte concrete, in modo da creare i presupposti per puntare con forza al primato in classifica. (f. p.)

Related posts