Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, il dodicesimo uomo

Cosenza, il dodicesimo uomo

La Tribuna B potrebbe essere un nuovo punto d’incontro. Con “dieci finali ancora da giocare”, un entusiasmo da coltivare e da trasformare in risorsa vincente, l’idea stuzzica la fantasia dei Lupi.
stadio pienoLa Tribuna B quando fu gremita nell’ultima gara tra i professionisti (foto mannarino)
Domenica scorsa al “Tarsitano” di Paola uno tsunami rossoblù ha allegramente invaso la tribuna del campo sportivo della costa tirrenica che, con qualche sforzo, ha accolto i 1.500 sostenitori del Cosenza accorsi per una delle partite decisive della stagione. A tutti è apparso sin da subito evidente che i presenti di domenica scorsa in realtà erano gli stessi che ogni domenica presenziano sugli spalti del San Vito alle partite casalinghe del Cosenza. Da questa constatazione meramente numerica, ai più non è sfuggita una considerazione semplice ma probabilmente efficace: perché non ripetere la stessa esperienza anche per le partite casalinghe? Da qui la voce, immediatamente rimbalzata sui social network, si è trasformata in proposta: apriamo la tribuna B scoperta ai supporters cosentini che, in perfetto “old style”, si ritroverebbero tutti raggruppati in unico settore dal quale far sentire ancor di più il calore e la passione trascinante del tifo rossoblù. Certo sarebbe una esperienza già vissuta ma che comunque, quando è stata proposta nel passato, ha sempre avuto un suo positivo riscontro. Inutile nascondersi e tentare di sviscerare i perché e le possibili soluzioni alle tante assenze sugli spalti del San Vito, altre dovranno essere le sedi dove affrontare e risolvere la questione disamoramento, se così si può definire il distacco del pubblico cosentino; oggi c’è da stringersi intorno ad uno splendido gruppo che nella cavalcata finale avrà bisogno più che mai della decisiva spinta del dodicesimo uomo in campo. Chissà se la società, assente in da un anno e mezzo, almeno in questa circostanza decida di sorprendere tutti scegliendo di percorrere questa strada. Consentirebbe ai soliti, ed ormai noti, tifosi della domenica rossoblù di far sentire sempre più il calore ed il tifo ai ragazzi di Gagliardi, con la speranza che anche questo piccolo gesto possa servire al compimento di un miracolo. (Leonardo Depetris)

Related posts