Cosenza Calcio

Cosenza, nella partitella brilla Mosciaro

Quattro reti nel test in famiglia. Assenti Foderaro a letto con la febbre e Cutrupi che non forza i ritmi. Presenti l’avvocato Leonetti e Perri da una parte e Guarascio e Quaglio a bordocampo.
mosciaro scatta col palloneManolo Mosciaro scatta palla al piede. Il bomber ha ancora fame di gol (foto mannarino)
Il Cosenza è quasi pronto alla delicata sfida con il Paternò. Nel test in famiglia disputato oggi al San Vito la squadra ha messo in evidenza un ottimo stato di forma, sottolineato dagli applausi dei tifosi presenti in tribuna. Gagliardi ha dovuto rinunciare a Foderaro, Cutrupi e Lamattina ma i primi due dovrebbero recuperare. L’attaccante ha la febbre mentre il portiere è fermo precauzionalmente a causa di una botta incassata a Paola. I due dovrebbero tornare regolarmente in gruppo domani ma intanto l’allenatore rossoblu ha verificato la tenuta dei suoi in campo. Squadra che vince non si cambia, pertanto l’undici che dovrà giocare contro il Paternò potrebbe ricalcare quello che ha superato il Montalto. In porta oggi è sceso in campo Straface con Cavallaro, Parisi, Sicignano e Filidoro in difesa. A centrocampo potrebbe esserci la prima novità. Accanto a Benincasa e Fiore c’era Piromallo che sta crescendo molto e potrebbe far rifiatare Salvino. Il centrocampista cosentino offre buone garanzie e nel secondo tempo al “Tarsitano” ha dato intensità e corsa alla mediana, guadagnandosi probabilmente una maglia da titolare. In avanti, con Guadalupi da rifinitore e Mosciaro, c’era Andrea Marano. Ritmi altissimi in una partitella vinta per tre reti a uno dai titolari. Nel primo tempo ha aperto le danze Mosciaro su calcio di rigore. Poi è arrivato il raddoppio di Marano e il 3-0 firmato sempre dal bomber principe del torneo. Mosciaro ha strappato gli applausi del pubblico con una punizione precisa e potente dai trenta metri. Nella ripresa il gol della bandiera di Pesce, arrivato allo scadere su calcio di rigore. Scelte quasi prese quindi da Gagliardi che nella ripresa ha visto all’opera anche Keba Gassama. Il 4-3-1-2 è ormai il modulo con il quale il Cosenza porterà a termine la stagione e il tecnico silani si affiderà nuovamente allo zoccolo duro che ha portato la squadra a due punti dal Messina. Intanto ad assistere alla partita c’erano il presidente Guarascio e l’amministratore Quaglio a bordocampo. Dall’altra parte invece, in tribuna, c’erano Aristide Leonetti e Pierpaolo Perri. Le parti sono ancora distanti. Almeno a giudicare da ciò che si è visto oggi al San Vito. (f. r.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina