Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, per la DeSetaCasa ora o mai più

Pallavolo, per la DeSetaCasa ora o mai più

Sfida importantissima domenica, alle 18, al “PalaFerraro” contro Giarratana in uno scontro diretto per la salvezza. La squadra è chiamata a rispondere alle scosse provenienti dalla società.
piluso capitano suona la caricaCapitan Piluso suona la carica. I rossoblù devono vincere (foto rosito)
Una settimana in cui è accaduto di tutto. Una settimana cruciale, fondamentale. La più delicata e forse la più importante di quelle vissute sino a questo momento dalla Cosenza Pallavolo. Tutto ciò proprio alla vigilia di un match decisivo ai fini della lotta per la permanenza nella categoria. La sconfitta contro Potenza è costata il posto a coach Zoran Jeroncic e la squadra non ha più alibi di tipo tecnico: la società li ha messi con le spalle al muro “o si vince e ci si mette il cuore oppure si ritorna tutti a casa”. Il blasone del team rossoblù merita questa categoria e certamente non può sfumare tutto per nefandezze, approssimatezze e capricci della squadra. Domenica si affronta , sul parquet casalingo, il Giarratana Volley che sancisce viepiù l’esordio del nuovo duo tecnico Lo Bianco-Marano alla guida del sestetto bruzio. I ragusani occupano,invece, la quart’ultima posizione in classifica a 4 punti dai Lupi e stanno vivendo un momento di forma smagliante (vincendo peraltro tre domeniche fa contro Casandrino e nell’ultimo turno contro Messina). I segreti della rigenerazione possono essere individuati nel cambio di allenatore , da Gonella alla coppia formata dal giocatore ex Milani Rende Pasciuta e da Sascaro, e da alcune operazioni di mercato effettuate in corsa sul roster : via il laterale Mari , i raguisani hanno fatto rientrare dal prestito al Bologna il forte e giovanissimo schiacciatore Chillemi (protagonista lo scorso anno), il baby fenomeno Caci e l’esperto centrale Lero. Un dato è certo : ottenere una vittoria da tre punti contro Troka (opposto della nazionale albanese) e co. assumerebbe molteplici significati e vantaggi ovvero essere ancora in lizza per la salvezza accorciando il divario ad un solo punto proprio dai ragusani , infondere fiducia e autostima smarrita alla squadra stessa e , perché no, bagnare con un successo l’esordio della nuova coppia di tecnici. Lo scorso anno, proprio a ridosso dell’esonero del vecchio coach Bosco, la Cosenza Pallavolo riuscì nell’mpresa battendo i siciliani. La storia si ripete. Speriamo sia la stessa e con il medesimo finale. (Pasquale Marzocchi)

Related posts