Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mosciaro trascina il Cosenza. Missione compiuta con il Paternò (2-0)

Mosciaro trascina il Cosenza. Missione compiuta con il Paternò (2-0)

Con una doppietta del capocannoniere, il Cosenza supera i siciliani di Pippo Strano. Prima rete su rigore, poi il raddoppio spettacolare in acrobazia. Lupi sempre a meno due punti dalla capolista.
cosenza-paterno1Fiore tenta di beffare il portiere del Paternò di testa (foto Shartella)
Al novantesimo sorridono i rossoblù che festeggiano sotto la curva la vittoria sul Paternò. La squadra di Pippo Strano cade sotto i colpi di Mosciaro che sigla l’ennesima doppietta. Il primo gol arriva su rigore che il bomber si procura e trasforma. Il raddoppio è spettacolare. Assist di Guadalupi che illumina e intervento in acrobazia del capocannoniere del torneo che anticipa Caldarella e supera Vecchio. Il Cosenza è in gran forma e lancia la sfida al Messina. I peloritani vincono in rimonta con il Palazzolo e restano in vetta con due punti di vantaggio sui Lupi.
CRONACA.
1′ Gara appena iniziata al San Vito.
5′ Prima azione pericolosa per il Cosenza. Cavallaro fa il vuoto sulla corsia di destra e crossa per Foderaro che di testa non trova la deviazione vincente.
9′ Risponde il Paternò con Barberi che prova un dribbling in corsa fallito per l’ottimo intervento di Filidoro. La palla torna sui piedi dell’attaccante che calcia in porta ma non trova la mira.
18′ Ci prova Mandarano con un tiro d’esterno a giro dai trenta metri. La palla sfiora il palo. Sarebbe stato un gran gol.
24′ Ci prova Truglio con una conclusione potente dalla distanza, bloccata da Cutrupi.
28′ Il Cosenza va ad un passo dal vantaggio. Mosciaro è solo davanti a Farò e calcia a botta sicura. Miracolo del portiere siciliano che con un gran colpo di reni devia in corner.
30′ Risponde Caldarella con un tiro dai venticinque metri che non impensierisce Cutrupi, preciso nella parata in tuffo.
32′ E’ il turno di Guadalupi che dall’altezza della lunetta dell’area di rigore lascia partire un angolato rasoterra. Farò si distende e mette la palla in corner con un ottimo intervento.
38′ Spinge il Cosenza che colleziona corner ma non riesce a trovare il varco giusto. Ci prova Mosciaro dai trenta metri senza impensierire Farò.
41′ Il Cosenza passa. Mosciaro si procura un rigore sacrosanto e lo trasforma con freddezza.
45′ Termina il primo tempo con i padroni di casa avanti. Gol del capocannoniere del torneo Mosciaro.
46′ Si riparte con due cambi nel Paternò. Entrano Vecchio e Garufi per il portiere Farò e Malvuccio.
48′. Il Cosenza trova un raddoppio strepitoso. Assist spettacolare da sinistra per Guadalupi e Mosciaro, in ritardo, arriva in scivolata e con un grande intervento al volo super Vecchio.
55′ Dentro Salvino per Piromallo nel Cosenza.
56′ Mosciaro stoppa la sfera da posizione centrale e lascia partire un bolide deviato da Scalia.
60′ Ci prova Mandarano su punizione ma Cutrupi è puntuale e blocca la sfera senza affanni.
63′ Cross di Benincasa per Mosciaro che viene spinto vistosamente da Orefice solo davanti a Vecchio. L’arbitro lascia proseguire ma il fall oera evidente.
64′ Azione simile a quella precedente. Foderaro va via in contropiede e Caldarella lo ferma come può al limite. Anche in questo caso il signor Minotti lascia proseguire.
66′ Numero di Cavallaro che con una finta manda fuori giri Caldarella e Scalia, entra in area e calcia. Bravo Vecchio in presa.
85′ Poco da segnalare. Il Cosenza in velocità prova a sorprendere il Paternò che ha fatto poco per riprendere i silani. Il merito è degli uomini di Gagliardi che hanno giocato con concentrazione chiudendo tutti i varchi.
87′ Esce Mosciaro fra gli applausi del San Vito. Dentro Marano.
90′ Saranno quattro i minuti di recupero.
94′ Gara terminata. Il Cosenza supera il Paternò e va a festeggiare sotto la curva.

Il tabellino:

COSENZA (4-3-1-2): Cutrupi: Cavallaro, Parisi, Sicignano, Filidoro; Fiore, Benincasa, Piromallo (55′ Salvino); Guadalupi (76′ Paonessa); Mosciaro (88′ Marano), Foderaro. A disp.: Perri, Parenti, Liotti, Paonessa, Salvino, Marano, Pesce. All.: Gagliardi
PATERNO’ (4-3-3): Farò (46′ Vecchio); Mimone (69 Scapellato), Orefice, Scalia, Caldarella; Marletta, Malvuccio (46′ Garufi), Truglii; Vianello, Mandarano, Barberi. A disp.: Vecchio, Cristaldi, Mondello, Garufi, Rutella, Ruggeri, Scapellato. All.: Strano
ARBITRO: Minotti di Roma II
MARCATORI: 41′ Mosciaro, 48′ Mosciaro.
NOTE: Spettatori circa 1728, per un incasso di 8.523 euro. Settore ospiti chiuso per ordinanza prefettizia. Ammoniti: Maimone (P), Orefice (P), Fiore (C), Foderaro (C). ; Corner: 8-4; Recupero: 1′ pt, 4′ st

Related posts