Pallavolo

Pallavolo, DeSetaCasa sontuosa. Giarratana ko (3-1)

I rossoblù hanno sfoderato tutto il loro cuore vincendo un match importantissimo in chiave salvezza contro una diretta avversaria. Esordio vincente per la coppia Marano-Lo Bianco.
Galabinov e Smiriglia murano BeltranGalabinov e Smiriglia murano. Fondamentale come sempre il loro contributo (foto rosito)
La storia si ripete. E stavolta è ancora più bella dello scorso anno. È servito tutto il cuore di Cosenza per battere il Giarratana Volley. Una vittoria fondamentale sotto tanti aspetti. Quello psicologico perché il team rossoblù ritrova nuova autostima e nuova verve. In termini di prestazione, perchè i rossoblù hanno giocato una partita straordinaria sbagliando quasi nulla. Infine, è stata battuta una diretta concorrente alla corsa salvezza: tre punti vitali che riducono le distanze ad un solo punto proprio dai ragusani. Il Giarratana proveniva,peraltro, da 4 vittorie nelle ultime 5 partite (fra le quali contro corazzate come Casandrino e Messina). Batterli in questo modo,dunque, ha significato molto. Il cambio in panchina ha certamente sortito i suoi effetti: la squadra è sembrata più serena,fluida, quasi come se si fosse scrollata di dosso una grossa matassa, una zavorra psicologica. Oltre a ciò, il match è stato studiato tatticamente in modo certosino da Marano. Prima novità tattica in difesa: ricezione a due sulle battute flot (coprendo Galabinov dal raggio di tiro per permettergli di attaccare su palla alta) e ricezione a tre sulle battute in salto. Per ogni rotazione degli avversari, i giocatori rossoblù servivano puntando il ricevitore a turno meno affidabile senza puntarne uno in particolare. Attacco molto variegato (con tante pipe) senza punti di riferimento orchestrato da una impeccabile regia di Diego Andropoli ed un muro-difesa veramente funzionante. Ma è la voglia di giocare, la rabbia agonistica e la grinta ritrovata che ieri sera hanno fatto veramente la differenza. Dopo tante settimane tesissime e tempestose, la squadra ora può lavoare con meno assilli e la dirigenza ritrovare il sorriso ultimamente un po’ perso. Bisogna assolutamente proseguire così. Domenica prossima la DeSetaCasa affronterà il derby contro la Mymamy Reggio Calabria, fanalino di coda e già con un piede in B2. Obiettivo: altri tre fondamentali punti salvezza. CRONACA. Partita importantissima per la DeSeta Casa Cosenza contro il Giarratana Volley. Pubblico delle grandi occasioni ed esordio sulla panchina rossoblù per la coppia Marano-Lo Bianco che confermano il sestetto tipo non apportando nessuna novità in formazione rispetto a Jeroncic; i siciliani schierano Troka-Lomuto in diagonale, Muscarà-Pasciuta al centro,DiPasquale e Chillemi laterali, libero Ferraro. Fase iniziale di studio per le due squadre con un Galabinov molto falloso, piccolo break di tre punti firmato da Galabinov che pare sbloccarsi e Smiriglia, 8-5 per la DeSeta in vantaggio al primo t.o. tecnico. Ancora Galabinov con poderoso ace del bulgaro incrementa il vantaggio sul 10-6. La partita sembra condurla decisamente Cosenza. Tre errori di fila costano però il 12-11 ai rossoblù permettendo ai siciliani di ritornare in partita. Ci pensano DiFino (2 pt) e Muccio a ristabilire le distanze con tre punti consecutivi. Al secondo t.o. tecnico la DeSeta è ancora avanti per 16-12.Ancora un ace ace di Malluzzo ed un muro di Galabinov costringono Giarratana a chiamare t.o. sul 18-12, i Lupi sono decisamente un’altra squadra rispetto alle ultime uscite. Con un Chillemi sottotono ci pensa DiPasquale a scuotere i suoi, ma ciò non basta perché i rossoblù sono un rullo compressore al cambio palla . Due fortunose battute di Lomuto portano Giarratana sul 21-18 insidiando il sestetto bruzio. 24-20 la DeSeta ha 4 palle set. Ne spreca subito una con l’errore al servizio di Malluzzo ma non la seconda con DiFino che sulla rigiocata chiude un sontuoso primo set. Primo set se lo aggiudica Cosenza per 25-20. Il secondo set si apre subito con un ace di Smiriglia a cui rispondono Pasciuta e DiPasquale. Set giocato colpo su colpo. Troppi errori proprio della DeSeta costringono Marano-LoBianco a chiamare già t.o. sul 3-6. Time out che sortisce gli effetti sperati con due punti consecutivi di Muccio e Malluzzo. Il primo t.o. tecnico però va a Giarratana per 5-8. La DeSeta pareggia con un break di 3-0. La partita è scoppiettante : a Troka e DiPasquale rispondono a turno tutti gli attaccanti rossoblù da Smiriglia a Malluzzo. Pasciuta chiude il 14-16 mandando i siciliani avanti al secondo t.o. tecnico. Cosenza pareggia con DiFino ed un errore di Troka. Di Pasquale con una pipe riporta i ragusani in vantaggio sul 17-19. Il match entra nelle sue fasi finali e gli uomini di Pasciuta impongono lo sprint finale trascinati da un ottimo DiPasquale. Sul 20-22 Marano chiama t.o. . Decisione arbitrale discutibile sul servizio di DiFino dichiarato out, Giarratana ha tre palle set. Altro t.o. per i rossoblù. Galabinov da posto 4 annulla il primo. Troka sbaglia una rigiocata ed annulla anche la seconda palla set per i suoi costringendo coach Pasciuta a chiamare t.o. Ma Muscarà con un velocissimo primo tempo dal centro chiude i conti. 23-25 per i siciliani e partita sull’1-1. Il terzo set si apre con lo stesso leit motiv del secondo. Malluzzo suona la carica e guida letteralmente i suoi in campo che vanno in vantaggio per 6-3 . I Lupi devono assolutamente aggiudicarsi questo set. Di Fino sigla il 7-3. Un redivivo Chillemi e Troka tamponano l’emorragia ma è Cosenza ad essere in vantaggio al primo t.o. tecnico per 8-5. Un muro di Galabinov , un tap-in di Smiriglia ed una magia di seconda di Andropoli costringono Pasciuta a chiamare un doveroso t.o. sul 13-6 per i rossoblù. Black out totale per i siciliani che non riescono a contenere i rossoblù, sotto tutti gli aspetti. Il secondo t.o. tecnico vede meritatamente la DeSeta avanti per ben 16-8. Scatto d’orgoglio per i ragusani che piazzano un break di 4-1. Pasciuta cambia la diagonale: entrano Bonante e Ritacco. Ma Cosenza c’è e risponde a tono con un Malluzzo trascinatore, il tabellone luminoso dice 21-12 per gli uomini guidati da Marano e Lo Bianco. Si rivede Muccio che sigla il 23-14, parziale oramai in cassaforte. Chiude DiFino che vola letteralmente in aria e schiaccia il pallone del 25-16 .Set dominato dai rossoblù che ora sono in vantaggio per 2-1 e volano decisi alla conquista anche del quarto set. Pronti–via e Giarratana, delusa da un brutto terzo set, entra in campo vogliosa di portare la partita al tie-break e conquistare almeno un punto. I siciliani infatti vanno subito avanti per 3-7 stordendo i rossoblù. Ma Cosenza non ci sta e chiude il primo t.o. tecnico accorciando le distanze per 5-8. Di Fino da posto due tocca le mani del muro e riduce ulteriormente le distanze . Galabinov mura Troka e l’albanese sul secondo scambio sbaglia ancora: la DeSeta pareggia sul 10-10. Scambio spettacolare chiuso da Galabinov sull’11 pari. Punto importantissimo, anche psicologicamente, per i rossoblù. Il match ritorna ad essere giocato punto su punto. Troka con un potente attacco si riscatta e punisce le solite defezioni in ricezione patite da Cosenza. 13-16 e Giarratana avanti anche al secondo t.o. tecnico. Spetta ancora a DiFino il compito di accorciare le distanze sul 16-17. Galabinov con una pipe e Di Fino conducono al doppio vantaggio per Cosenza sul 19-17. Gli uomini di Marano e LoBianco hanno ingranato la quarta e devono solo gestire i nervi. Ancora il martello bulgaro tiene a bada i ragusani. La partita diventa tesissima e si avvia verso la fine, 21-19 . Sul successivo cambio palla Troka stavolta prende le misure a Galabinov e pareggia i conti .Gli arbitri la combinano grossa sul 21 pari dando un punto a Giarratana su un attacco di Galabinov toccato palesemente dal muro siciliano. Ancora gli arbitri protagonisti in negativo chiamando un fallo di posizione inesistente contro i rossoblù. Due punti regalati letteralmente ai siciliani. La DeSeta non ci sta e risponde con un un uno-duo micidiale( di cui una palla nei 4 mt di Galabinov maestosa) porta il risultato sul 23-24 e palla set per Giarratana. Troka manda in rete il possibile punto di chiusura. 24 pari. Ancora un errore di Troka porta Cosenza in vantaggio per 25-24. Sul successivo scambio, Cosenza difende bene e controattacca con un sontuoso Di Fino che manda in visibilio il “Ferraro”, strappa il boato del pubblico e regala la vittoria più bella. 26-24. Cosenza conquista tre punti importantissimi. (Pasquale Marzocchi)

Il tabellino:
DeSetaCasa Cosenza-Giarratana Volley 3-1
(25-21; 23-25; 26-16; 26-24)
Durata set: 27′; 32′; 27′; 35′. Totale:2h01′.
DeSetaCasaCosenza: Colarusso n.e. ; Di Fino 19; Garofalo n.e. ; Galabinov 18; Muccio 6; Smiriglia 9; De Marco (L); Piluso n.e. ; Malluzzo 8; Andropoli 2; Perri n.e.; Rizzuto n.e.; Spadafora n.e. Allenatori: Fabrizio Marano; Gaetano Lo Bianco.
Ace: 3. Battute sbagliate: 15. Muri punto: 10.
Giarratana Volley: Lomuto 2; Troka 14; Dipasquale 9; Chillemi 6; Pasciuta 13; Muscarà 6; Ferraro (L); Bonante; Russo ; Ritacco; Lero n.e. ; Puglisi n.e. Allenatori: Biagio Passciuta; Lucio Sascaro.
Ace: 4. Battute sbagliate: 12. Muri punto:7.
Arbitri: Domenico La Gioia (TA); Carlo Stefanelli (BA).
Note: Spettatori: 300 circa. Ammonito Di Fino (DeSetaCasa Cosenza)nel corso del quarto set.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina