Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, si ferma Sicignano

Cosenza, si ferma Sicignano

Il difensore ha lasciato anzitempo il terreno di gioco della Real Cosenza a causa di una dolorosa botta alla gamba destra. Gagliardi intanto prova i suoi sul sintetico.
sicignano contro il palazzoloSicignano è da considerarsi in dubbio in vista del match di domenica (foto manarino)
Il Cosenza si prepara in vista del delicato match con la Vibonese. Dopo una lunga sosta negli spogliatoi, la truppa rossoblu si è spostata nella struttura della Real Cosenza. Nessun ritorno al passato. Solo un favore della società del presidente Perri, che ha consentito alla squadra di allenarsi evitando infortuni su un sanvitino reso pesante dalla pioggia. Gagliardi ha quindi provato i suoi per valutare gli ultimi esperimenti prima della prossima gara. Dopo una prima parte divisa fra esercizi fisici e un lavoro tecnico con la sfera, l’allenatore silano ha visto all’opera i suoi per capire quale undici schierare contro la Vibonese. La buona notizia è che Filidoro è sulla via del recupero. L’esterno, nella giornata di ieri, aveva lavorato a mezzo servizio a causa di un virus intestinale. Oggi invece era regolarmente in gruppo e sta gradualmente recuperando. Il suo allenatore ha quindi provato anche lui in un esercizio specifico in cui le due squadre avevano il compito di velocizzare i ritmi e i passaggi usando le sponde. Il primo a lasciare il Real Cosenza però è stato Sicignano. Il difensore si è fermato a causa di una violenta e dolorosa contusione alla gamba. Non dovrebbero esserci problemi per lui ma sarà valutato per capire l’entità del danno. Si va quindi verso l’undici che Gagliardi ha più impiegato in questa stagione. In porta andrà Cutrupi con Cavallaro e Filidoro sulle corsie esterne e Parisi in mezzo. Accanto al capitano dovrebbe giocare Sicignano e nel caso in cui non dovesse farcela è pronto Parenti. Anche a centrocampo le scelte sembrano scontate, con Salvino, Benincasa e Fiore dietro a Guadalupi. In attacco Mosciaro dovrebbe far coppia con Foderaro. Sarà la rifinitura di domani pomeriggio a sciogliere i dubbi ma il gruppo oggi era carico e pronto a ritrovare il successo. (f. r.)

Related posts