Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Vibonese; le pagelle

Cosenza-Vibonese; le pagelle

Voti molto bassi per la formazione di Gianluca Gagliardi che ha dilapidato un’occasione colossale per avvicinarsi all’Acr Messina. La corsa ormai è compromessa.
gol cosenza con viboneseL’autorete di Kalambay che sembrava avesse spalacato le porte del paradiso (foto mannarino)
Disarmante prestazione dell’undici di Mister Gagliardi apparso scarico mentalmente e fisicamente, incapace di leggere i momenti della partita. Ennesima occasione sprecata per avvicinare la capolista ACR Messina. Unici a salvarsi nel naufragio generale Guadalupi e Mosciaro. La formazione rossoblù è rimasta negli spogliatoi sia nel primo che nel secondo tempo

CUTRUPI: VOTO 6 Incolpevole sui gol, compie due interventi decisivi, uno per tempo, sugli attaccanti della Vibonese.
CAVALLARO: 5,5 Timido nella fase iniziale del match quando dalla panchina gli viene chiesto di attaccare, dal 20′ in poi prende coraggio e sviluppa almeno un paio di buone discese.
SICIGNANO: VOTO 5,5 Anche se Marasco fa soffrire la difesa rossoblu non si macchia di errori grossolani, ma non era questa la partita per la quale si sarebbe dovuto distinguere.
BENINCASA: VOTO 4,5 Il primo gol della Vibonese nasce anche dal mancato fallo tattico che sarebbe costato il rosso, forse bisognerebbe chiedersi se il precedente giallo poteva essere evitato. Per il resto appare lento nel far girare la palla ma non è un regista e di più non gli si può chiedere.
PARISI: VOTO 5,5 Vale per il capitano quanto detto per Sicignano, sfiora il gol su calcio d’angolo e comunque sempre attento nelle chiusure difensive.
FILIDORO: VOTO 5,5 Mai una sortita offensiva e in compenso Spanò, dalle sue parti, fa la figura del fuoriclasse, evidentemente non in giornata.
FIORE: VOTO 5,5 Sembra aver finito la benzina, corre e si danna ma dopo un po’ anche lui perde lucidità e non riesce ad incidere come vorrebbe.
SALVINO: VOTO 5 Ci chiediamo perché si insiste nel volerlo schierare in un ruolo non suo anche in un momento no dal punto di vista fisico, prima da interno e poi addirittura da ala.
FODERARO: VOTO 5 Che ci metta l’anima è evidente a tutti, ma, a lungo andare, perde lucidità e non riesce ad incidere, proprio lui che dovrebbe anche far gol.
MOSCIARO: VOTO 6 Ci prova in tutti modi, dialoga con Guadalupi alla ricerca di quegli spazi che la Vibonese non gli concede ma per far questo è spesso troppo lontano dalla porta. In curva campeggia uno striscione “Manolo pensaci tu” ma non possiamo sempre sperare in un suo miracolo.
GUADALUPI: VOTO 6,5 Dall’inizio del match lo troviamo quasi sulla linea dei difensori a prendere il pallone, è l’unico in grado di velocizzare la manovra, per come effettivamente oggi si sarebbe dovuto fare, ma se è costretto a partire dalla difesa diventa poco efficace. Sempre elegante, ci prova sino al 95′.
GAGLIARDI: VOTO 5,5 Si sbraccia invitando i laterali a salire senza essere ascoltato, chiede velocità di manovra ma non ottiene ascolto, quando volge lo sguardo alla panchina cercando una possibile variante tattica deve inventarsi Parenti centravanti. Oggi un po’ troppo nervoso anche lui.

subentrati:
MARANO: VOTO 5 Mezz’ora in campo per il “mago” che, pronti via, sembra voler mangiare l’erba del San Vito senza però riuscire ad incidere.
GASSAMA: VOTO 5 Rispetto a Marano in mezz’ora abbiamo contato due palloni intercettati di cui uno al 92′ ed un secondo al 94′ per un facile appoggio su corner. Smarrito.
PARENTI SV

Related posts