Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Mosciaro ko. E’ già in dubbio per la Gelbison

Cosenza, Mosciaro ko. E’ già in dubbio per la Gelbison

L’attaccante avverte un forte dolore alla spalla a causa di una botta ricevuta in partita ed ha lasciato lo stadio a bordo della sua auto. A Vallo della Lucania sarà emergenza.
Mosciaro in azione domenica contro la Vibonese foto mannarinoMosciaro in azione domenica contro la Vibonese contrastato da Spanò (foto mannarino)
Volti scuri e teste basse alla ripresa degli allenamenti. La sconfitta casalinga inflitta dagli uomini di Soda ai silani, non ha fatto bene all’ambiente rossoblù che si interroga su cosa stia accadendo al Cosenza. La lunga rincorsa, scandita da passaggi a vuoto del club e dai soliti immancabili errori di comunicazione, ha condizionato il cammino della squadra che ha però l’obbligo di provarci. Proprio per questo Parisi e soci si sono trovati al San Vito per lavorare. In silenzio e con la testa rivolta sul percorso preparato dal professore Bruni. Domenica prossima infatti i lupi devono necessariamente battere la Gelbison e per farlo il primo passo sarà lavorare con tranquillità per non rischiare passaggi a vuoto e non cercare alibi. Esercizi defaticanti quindi per evitare infortuni che condizionerebbero il cammino dei silani. A tal proposto, Manolo Mosciaro non si è allenato. L’attaccante ha dolore a causa di una botta ricevuta alla spalla al San Vito ed ha lasciato lo stadio a bordo della sua auto. Gli esami hanno escluso lesioni e si tratta di una forte contusione che potrebbe purtroppo condizionare la preparazione alla prossima gara e la presenza stessa a Vallo del Lucania. Le assenza di Benincasa e Filidoro, che saranno squalificati dal giudice sportivo perché ammoniti contro la Vibonese e in diffida, costringeranno Gagliardi a fare gli straordinari per trovare un undici quadrato. In tal senso sarà fondamentale recuperare il centravanti silano per evitare di snaturare l’ossatura della squadra. Intanto il tecnico Gagliardi ha provato a fare chiarezza su quanto accaduto nel post partita. Duro da digerire il comportamento di Da Dalt che in due occasioni ha provocato l’allenatore silano. Alcuni gesti non dovrebbero verificarsi ma la sintesi dei fatti è nel comportamento dell’allenatore in seconda della Vibonese e del preparatore della squadra che hanno subito chiesto scusa al trainer silano. Dura non saper perdere ma è altrettanto difficile non saper vincere. La Vibonese ne farà certamente tesoro e ancor più il Cosenza che da qui al termine del torneo dovrà blindare il San Vito. (Francesco Ribera)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it