Nuoto

Pallanuoto M., la Tubisider non si ferma più

Gli uomini di coach Manna battono 8-7 la Waterpolo Sikelia Palermo dopo una gara combattuta ed emozionante contro un avversario che è stato poco corretto in vasca.
spadafora tiraSpadafora scaglia in rete la palla con forza. Ha siglato una doppietta (foto mannarino)
La Tubisider Cosenza centra la terza vittoria consecutiva in campionato continuando la sua rincorsa verso le prime posizioni di classifica. I ragazzi di Francesco Manna nella piscina Olimpionica di Cosenza si sbarazzano della Waterpolo Sikelia Palermo per 8-7 dopo una gara combattuta contro un avversario che è stato poco corretto in vasca utilizzando colpi proibiti che non c’entrano nulla con lo sport. Primo quarto molto combattuto tra le due squadre con la Tubisider che commette diversi errori nei primi minuti sotto porta pur passando in vantaggio grazie ad una palombella di Bellone. Passano pochi minuti e Palermo ristabilisce la parità con Mineo. Poi i ragazzi di Francesco Manna nel finale cominciano a macinare gioco e prima con Trocciola e poi con Ivan Fasanella chiudono il primo quarto sul 3-1. Secondo quarto che vede spingere la Tubisider Cosenza che in due occasioni ci prova con Trocciola ma le sue conclusioni vengono respinte dall’estremo difensore siciliano. Ne approfitta Palermo che guadagna un tiro di rigore che Raimondo trasforma accorciando le distanze. La Tubisider prova subito a ristabilire le distanze ma il tiro di Bellone impatta sulla traversa. Ancora Bellone ha l’opportunità con un tiro di rigore di allungare ma il giocatore rossoblù si fa parare il tiro da Covello. Palermo a questo punto ne approfitta e con Grosso trova il 3-3 in chiusura di quarto. Terzo quarto contraddistinto da tanti errori da entrambe le squadre. Primi quattro minuti senza marcature poi è Riccardo Spadafora con un gran bel tiro a portare avanti la Tubisider Cosenza sul 4-3. Ancora Spadafora,uno dei migliori in vasca, ci riprova ma il suo tiro sbatte sul palo. Passono pochi secondi, però, e Manna con una grande rovesciata sigla il 5-3. Palermo non ci sta e subito accorcia le distanze con Bisconti che infila sotto l’incrocio battendo l’estremo difensore rossoblù. Ancora Palermo approfitta di un’indecisone della difesa di casa siglando il 5-5. Sul finire del quarto il capitano Marco Trocciola a 5” dal termine trova la rete del 6-5. L’ultimo quarto inizia subito con Palermo che con Mercadante trova l’angolo giusto battendo Pasquale Palermo per la rete del 6-6. Passano pochi secondi e la Tubisider Cosenza sfrutta al meglio un tiro di rigore, concesso dal direttore di gara Barbera, che Spadafora trasforma per il nuovo vantaggio dei rossoblù. La Tubisider Cosenza continua a spingere e con Morrone trova la rete del +2 con un’azione manovrata che non lascia scampo alla formazione ospite. Raimondo a 21” riesce con un bel tiro ad accorciare le distanze e a beffare Pasquale Palermo per il -1. Subito dopo si incattivisce la gara in vasca e Marco Trocciola viene colpito al naso da parte di un avversario. Si accendono gli animi e viene fermato per qualche minuto il gioco. Un atteggiamento poco sportivo da parte della formazione di Palermo che è stata molto scorretta per tutta la gara. Si riprende il gioco ma non c’è più tempo la Tubisider Cosenza porta a casa il terzo successo consecutivo battendo la Waterpolo Sikelia Palermo per 8-7. (Antonello Greco)

TUBISIDER COSENZA- WATERPOLO SIKELIA PALERMO 8-7
(3-1, 0-2, 3-2, 2-2)
TUBISIDER COSENZA: Palermo, Morrone 1, Cavalcanti, Chiappetta, Bellone 1, Trocciola 2, Talotta, Sapadafora 2, Fasanella 1, Manna 1, Guaglianone, Caruso. All. francesco Manna
WATERPOLO SIKELIA PALERMO: Yuri, Lapi, Grosso 1, Bisconti 1, Giusti 1, Mineo 1, Scafidi, Marcadante 1, Milazzo, Mormino, Raimondo 2, D’Alessandro, Buscemi. All. Antonio Piccione
ARBITRO: Francesco Barbera di Cosenza
NOTE: Espulsione definitiva Giusti

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina