Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gelbison-Cosenza: le pagelle

Gelbison-Cosenza: le pagelle

Cutrupi salva il risultato quando le due squadre erano ferme sullo 0-0. Poi Mosciaro trasforma il rigore e serve l’assist vincente a Foderaro. Dimostrazione di forza dei Lupi.
cutrupi palla in manoIl portiere dei Lupi Alessandro Cutrupi è stato il migliore dei suoi
La vittoria di Vallo della Lucania consente ai rossoblù di restare vivi e di consentire a credere nell’impossibile. Il Cosenza ha vinto contro una Gelbison che non aveva mai perso in casa, vendicando il 2-1 dell’andata. Anche Mosciaro ha chiuso il proprio cerchio. Dagli undici metri stavolta non si è fatto ipnotizzare da quello Spicuzza che è da una decina d’anni sulla strada di Lupi. Più in generale la prova è stata gagliarda, figlia dell’indole del suo allenatore che ha visto il match dalla tribuna. Ha cambiato pelle alla sua squadra, ha avuto ragione.
CUTRUPI: VOTO 7,5 Si supera con interventi decisivi alle conclusioni degli avanti della Gebilson, da applausi su Senè. Esce per un taglio sul sopracciglio.
CAVALLARO: VOTO 6 Sicuro nella copertura della zona di competenza. Tenta anche qualche sortita offensiva.
PARISI: VOTO 6,5 Riceve subito un’ammonizione che potrebbe condizionarne il match. Invece ne esce vincitore con l’esperienza.
SICIGNANO: VOTO 6,5 Dalle sue parti passa Senè con il quale ingaggia un duello fisico ed alla fine ha la meglio proprio lui.
LIOTTI: VOTO 6,5 Spinge sulla sua fascia con decisione tentando anche la conclusione a rete. Una piacevole sorpresa.
PAONESSA: VOTO 7 Bella prestazione fatta di muscoli e cervello presidiando il centrocampo rossoblù. Da mediano puro è tra i migliori
PIROMALLO: VOTO 6,5 Vale quanto detto per il compagno di reparto. Va anche alla conclusione, però fuori misura.
FIORE: VOTO 6 Buona prestazione nella posizione di esterno destro.
GUADALUPI: VOTO 6,5 Illumina la squadra con le sue giocate. Impegna Spicuzza dalla distanza.
FODERARO: VOTO 6,5 Instancabile, pressa e rincorre ogni palla che passa dalle sue parti. La rete del definitivo 0-2 se l’è meritata.
MOSCIARO: VOTO 7 Rigorista implacabile, si immola per la causa anche se in settimana non si allena mai. Esempio.
ACETO (GAGLIARDI SQUAL.): VOTO 7 Disegna un Cosenza concreto e cinico che coglie tre punti dove nessuno aveva sino ad ora compiuto l’impresa.

Subentrati:
SALVINO: VOTO 6 Subentra a Fiore e svolge il suo compitino.
PERRI SV
PARENTI SV

Related posts