Pallavolo

Pallavolo, la DeSetaCasa si ferma a Monterotondo (3-1)

Cosenza si arrende dopo tre vittorie di fila senza il centrale Muccio e con Di Di Fino che nelle ore precedenti aveva avuto dei problemi.
malluzzo in schiacciataMalluzzo della DeSetaCasa in schiacciata contro gli avversari (foto mannarino)
Si ferma dopo tre vittorie la striscia positiva della DeSetaCasa Cosenza, uscita sconfitta dal match contro il Monterotondo. Priva del centrale Muccio e con un Di Fino che nelle ore precedenti aveva accusato problemi gastrici che ne avevano messo in dubbio la sua presenza, coach Marano ha dovuto fare anche i conti con un Malluzzo a mezzo servizio per un problema al polpaccio sopraggiunto durante la gara. Cosenza si schiera con Spadafora e Smiriglia al centro; Malluzzo e Galabinov di banda; Andropoli e Di Fino in diagonale con De Marco libero. Monterotondo risponde con Spanakis e Di Manno in diagonale; Martinoia e Cecchini al centro; Del Mastro e Rossi in banda con Armeti libero. Nel primo set parte bene Monterotondo che va al primo tempo tecnico sull’8-5. Cosenza fa fatica in attacco, mentre gli avversari sono più incisivi: i rossoblù vanno in sofferenza ed al secondo tempo tecnico sono sotto per 16-8. Il set scivola via rapidamente con Bacciaglia sugli scudi, Colarusso e Perri subentrano alla diagonale titolare e Monterotondo chiude sul 25-15. Nelsecondo set arriva la reazione dei Lupi. Colarusso parte titolare al posto di Andropoli, mentre gli attaccanti recuperano brillantezza. Al primo tempo tecnico Cosenza è avanti 8-6. Spadafora a muro e Di Fino e Galabinov in attacco portano i cosentini ad aumentare il vantaggio anche grazie al turno in battuta di Malluzzo molto positivo. La DeSetaCasa va al secondo tempo tecnico in vantaggio per 16-12. I Lupi mantengono il break di vantaggio e chiudono il parziale. Nel terzo set le squadre partono punto a punto, poi Di Manno trascina letteralmente i suoi. Monterotondo va sul 16-8, poi i calabresi accennano ad una reazione: Garofalo subentra a Malluzzo e Cosenza recupera qualche punticino, senza mai, però, arrivare a superare gli avversari. I laziali vanno sul 21-15 e Piluso subentra a Spadafora per alzare il muro, ma Cosenza non riesce a rientrare in corsa. Nel quarto parziale parte a razzo Monterotondo: i laziali vanno sul 4-0 e la panchina della DeSetaCasa chiama subito un time out. Cosenza fatica a reagire, poi Colarusso sigla il punto del 2-6 che dà il via ad una piccola rimonta. Di Fino e Garofalo passano, ma Monterotondo prende il largo (16-9). Del Mastro e Di Manno sono incontenibili e Monterotondo allunga (21-12) per poi chiudere set ed incontro sul 25-15.

Il Tabellino:
Pallavolo Monterotondo-DeSetaCasa Cosenza 3-1
(25-15; 20-25; 25-17; 25-15 )
Durata set: 23′; 26′; 23′; 24′. Totale 1h 36′.
Pallavolo Monterotondo: Del Mastro 16; Sablone; Martinoia 10; Cecchini n.e.; Spanakis 3; Hoxha n.e; Bacciaglia 9; Rossi 12; Mandolini; Di Manno 21; Paolucci n.e.; Armeti (L). Allenatore: Spanakis.
Ace: 8 Battute sbagliate: 12 Muri punto: 9
DeSetaCasa Cosenza: Andropoli 2; Malluzzo 5; Garofalo 5; Di Fino 11; Piluso; Galabinov 12; Perri n.e.; Smiriglia 5; Colarusso 1; Spadafora 7; De Marco (L). Allenatori: Marano e Lo Bianco.
Ace: 3 Battute sbagliate: 14 Muri punto: 7
Arbitri: La Barbera (PA) e Galia (Tp).

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina