Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mancini mette le mani avanti: “Sambiase con tante assenze”

Mancini mette le mani avanti: “Sambiase con tante assenze”

Il tecnico giallorosso spera di recuperare qualcuno e sottolinea: “Col Messina avevamo una difesa di ragazzini. Il Cosenza deve vincere e sperare, ma l’Acr è squadra esperta…”.
mancini sambiaseL’allenatore del Sambiase Mancini è alla sua prima esperienza in D
Cosenza e Sambiase si giocheranno una gran fetta di campionato nel match di giovedì al San Vito. Cambiano gli obiettivi ma entrambe le squadra devono cercare punti pesanti per non perdere contatto dalle rispettive avversarie. Se a Cosenza la squadra ieri è rimasta a riposto per ricaricare le batterie, gli avversari si preparano cercando di recuperare qualche infortunato. Mister Mancini è in piena emergenza e giudica pesanti le assenze che hanno pregiudicato il match contro il Messina e potrebbero far soffrire i suoi anche contro i silani. “Dobbiamo fare i conti con i troppi infortunati . dice il mister del Sambiase a CosenzaChannel.it – perché rischiano di condizionare il nostro cammino. Se si pensa inoltre che il reparto maggiormente colpito è la difesa, diventa tutto più complicato. Contro il Messina si è fermato anche Morelli nel riscaldamento ed è normale che giocando con ragazzi del ’93 e in tanti casi anche più piccoli, rischi di concedere qualcosa, almeno sotto il profilo dell’inesperienza. Le caratteristiche del Messina sono venute fuori proprio a causa dei nostri problemi e loro sono riusciti ad esaltare tutto il loro potenziale”. Poi l’allenatore parla del prossimo match. “Spero di recuperare qualcuno per giocare al meglio. Il Cosenza in avanti è ancora più forte della capolista e rischi di pagar dazio se non interpreti bene il match. Credo che i silani abbiano perso punti per strada, ma è normale che devono vincere e proveranno a farlo in tutti i modi”. La sua squadra non sta bene e l’allenatore prova a spiegare i motivi di un girone di ritorno che rischia di affoissare il Sambiase. “Stiamo lavorando per cercare soluzioni alternative che possano consentirci di giocare a viso aperto con i silani. All’andata la situazione era diversa. C’era una squadra in salute, ricca di elementi che davano il cambio di passo. Basta pensare che qualche giorno fa con il Messina ho dovuto operare tre cambi e di questi neanche uno per scelta tecnica. Sono stato costretto a sostituire solo gli infortunati e così diventa dura”. Prima di chiudere il tecnico commenta la corsa per la promozione e la bagarre in zona retrocessione. “Noi lotteremo per salvarci e stringeremo i denti fino alla fine. E’ la matematica a dire quali squadre festeggeranno e quali dovranno ricominciare da zero. Lo stesso discorso vale per il Cosenza. Cinque punti non sono molti ma il Messina è una squadra esperta, pertanto…”. (f. r.)
CLICCA QUI PER VOTARE IL NUOVO SONDAGGIO DI COSENZACHANNEL.IT

Related posts