Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mosciaro spaventa tutti: “Le possibilità di rimanere a Cosenza sono limitate”

Mosciaro spaventa tutti: “Le possibilità di rimanere a Cosenza sono limitate”

Primi frutti della gestione Quaglio che rivuole Napoli in panchina. Il bomber, in un’intervista a PianetaMessina, ammette che a fine stagione potrebbe cambiare maglia.
mosciaro fango a riberaManolo Mosciaro ha dimostrato sinora grandissimo attaccamento alla maglia rossoblù
La gestione della società è stata affidata, come noto, da Eugenio Guarascio a Domenico Quaglio. L’amministratore ha da tempo posto le basi affinché potesse controllare ogni aspetto del club in totale autonomia. Lo ha fatto cercando di interferire il più possibile nel lavoro di Fiore e di Candelieri e non ha perso tempo a parlare con nuovi direttori sportivi e a ricontattare Tommaso Napoli. La scelta del nuovo allenatore, persona fidata dell’ad che l’anno scorso generò il caos nello spogliatoio con comportamenti ed esternazioni discutibili, è come sempre un capolavoro di tattica che si commenta da sé. Un progetto minimale basato sull’idea che, senza l’Acr Messina, il campionato potrebbe essere a portata di mano. Ma se Stefano Fiore dovesse andare via, e le percentuali sono alte, inizierebbe la fuga dei calciatori più rappresentativi. Cosa che distruggerebbe un’ossatura vincente assemblata con professionalità e competenza. Ne è un esempio l’intervista che Manolo Mosciaro ha rilasciato al portale-web PianetaMessina. Quando gli si chiedono lumi sul proprio futuro, il bomber risponde “Quest’anno ho fatto una scelta di vita. Sono nato a Cosenza e volevo avvicinarmi a casa. Aspetto come finisce quest’anno, ma credo che le possibilità di rimanere sono limitate”. Parole che non lasciano spazio a nessuna interpretazione e che magari Guarascio e Quaglio si precipiteranno a far smentire come avvenuto in occasione della clamorosa richiesta di decurtazione del 20% allo spogliatoio formulata egli elementi più rappresentativi. Tornando all’intervista, Mosciaro parla anche del testa a testa con i giallorossi. “In questo momento credo che il Messina ha il 70% di possibilità di vincere il campionato. Ora tutto dipenderà dalle prossime due giornate. Se arriveremo allo scontro diretto sempre con questo svantaggio di cinque punti, credo che il Messina non avrà più problemi anche se dovessimo vincere lì”. (l. b.)

Related posts