Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio esulta per la Juniores, ma non cita mai Candelieri

Guarascio esulta per la Juniores, ma non cita mai Candelieri

Il presidente dedica solo un rigo a chi gli ha permesso di avere un vivaio. Kevin Marulla e Franco Florio si mostrano più attenti: “I ragazzi si sono dimostrati dei professionisti esemplari”
vittoria juniores festaL’esultanza incontenibile dei giovani della Juniores dopo il trionfo (foto mannarino)
Il presidente Guarascio a margine della vittoria del campionato Juniores divulga un messaggio sul sito ufficiale del club dove ringrazia anche chi “ha contribuito al successo nella prima parte del torneo”. Non cita mai i vari Candelieri, Ciardullo, Trocini, Piro ed Esposito che gli hanno permesso di avere un vivaio vincente dalla sera alla mattina. Con Candelieri, però, dovrà a breve sedersi a trattare per corrispondergli quanto dovuto. “E’ un risultato importante – ha afferma il presidente Eugenio Guarascio – che abbiamo inseguito con determinazione e siamo riusciti a conquistare grazie a una stagione condotta costantemente al comando della classifica. Ringrazio principalmente i ragazzi, ai quali avevo dato il mio in bocca al lupo qualche settimana fa. Li ritengo professionisti a tutti gli effetti e spero di poterli rivedere anche il prossimo anno con la maglia rossoblu. Li incontrerò in settimana e li spronerò ad andare ancora avanti nelle finali nazionali per portare il nome della città di Cosenza in tutta Italia. A Franco Florio e a Kevin Marulla, oltre i miei scontati ringraziamenti, va un bravo di cuore per tutto quello che hanno fatto in questi ultimi mesi. Ringrazio anche quanti hanno contribuito al successo finale nella prima parte del campionato. Questo successo ci dà ancora più fiducia per continuare nella nostra opera di valorizzazione del settore giovanile coinvolgendo tutte le scuole calcio della città e della provincia. Presto renderemo noto il nostro programma per la prossima stagione”. Kevin Marulla celebra il successo con signorilità: “Ringrazio innanzitutto la società per la fiducia accordataci due mesi fa. Bravi tutti i ragazzi, chi ha giocato più e chi ha giocato meno: sono dei professionisti esemplari che hanno lavorato seriamente per conquistare ciò che avevano meritato sul campo fino ad oggi. Complimenti a mister Florio, al preparatore dei portieri De simone, al dirigente Massimo Coglitore e Michele Cosenza e al nostro staff. Sono stati due mesi cosi intensi e duri che sembra passato un anno intero. Due mesi in cui le nostre capacità sono state messe a dura prova da condizioni ambientali non sempre favorevoli e ostacoli da superare ogni giorno e per cui la nostra vittoria vale doppio. Questa vittoria va quantomeno divisa con lo staff tecnico che ci ha preceduto e parlo di professionisti del settore come Brunello trocini, Tonino Pellegrino, Giovanni Ciardullo e il professor Raffaele Piro che avrebbero meritato di essere con noi oggi a festeggiare. Adesso ci godiamo un po’ di riposo e poi ci proiettiamo alle fasi nazionali in cui vogliamo andare più avanti possibile”. Anche Florio dimostra di essere uomo di sport e di calcio: “Ringrazio tutti – ha affermato il tecnico – Ringrazio soprattutto i ragazzi, che hanno compiuto una vera e propria impresa, migliorando anche il risultato dello scorso anno. Ma ringrazio anche doverosamente tutte le persone che hanno lavorato con me in questo progetto. E ringrazio ancora di più la società, il presidente Guarascio e l’amministratore delegato Quaglio che mi hanno dato fiducia e mi hanno difeso anche quando tutto “girava” contro di me. Ringrazio inoltre di cuore chi mi ha preceduto: Brunello Trocini, Francesco Candelieri, Giovanni Ciardullo e Marcello Piro. Hanno fatto un ottimo lavoro e noi abbiamo completato l’opera. Sono felicissimo. La partita di oggi? Sapevo che non sarebbe stata facile. Abbiamo sofferto fino al gol di Rossi ma poi tutto è andato come volevo io. Adesso ci prepariamo alle finali nazionali: vogliamo fare bella figura!”.  (co. ch.)

Related posts