Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza lavora a testa bassa. Trasferta vietata al San Filippo e giornata giallorossa

Il Cosenza lavora a testa bassa. Trasferta vietata al San Filippo e giornata giallorossa

Gagliardi ha ancora qualche nodo da sciogliere. Benincasa è sulla via del recupero ma stringerà i denti per essere in campo contro il Licata. Stesso discorso per Sicignano.
relax allenamentoUn momento di relax sotto il sole cocente che il pomeriggio ha regalato alla città (foto rosito)
La gara che il Cosenza affronterà con il Licata sarà senza dubbio la più importante della stagione. Solo il match contro il Messina potrebbe avere un valore più elevato ma se i silani non battono la squadra di Romano, lo scontro diretto del San Filippo potrebbe essere inutile. Gagliardi medita e prende tempo per tenere tutti sulla corda nascondendo le sue scelte. L’allenatore partirà sicuramente dagli assenti. Mosciaro e Parisi sono out per via delle squalifiche ma è probabile che a prendere il loro posto saranno Parenti e Franzese. Nell’allenamento di oggi, il mister ha provato gli schemi ed ha poi schierato i suoi in campo per una partitella negli spazi stretti. C’è bisogno di tenere alto il morale per spuntarla sul Licata e l’allenatore lascia intuire che potrebbero esserci delle sorprese nell’undici. Un dato sembra ormai acquisito perché alla fine Gagliardi dovrebbe puntare sul modulo con una punta. Così facendo, il Cosenza potrebbe sfruttare la batteria dei trequartisti e degli esterni, rendendo la propria manovra imprevedibile. Sono due però i giocatori che non lasciano sereno il tecnico silano. Benincasa ha ancora un piccolo problema ma stringerà i denti. Stesso discorso per Sicignano che non è al top. Entrambi i calciatori però saranno della gara. Si va quindi verso una difesa a quattro guidata da Cutrupi fra i pali con Filidoro e Cavallaro sulle corsie esterne e Parenti e Sicignano in mezzo. A centrocampo il due centrale potrebbe essere formato da Benincasa e Piromallo, o in alternativa Fiore, qualora il mister volesse affidare le corsie laterali a Marano e Foderaro. Scalpita anche Ciccio Paonessa, che domenica vorrebbe festeggiare il compleanno con una vittoria. Guadalupi invece è certo di una maglia alle spalle di Franzese. Saranno lui e Reda le uniche prime punte a disposizione. Largo ai giovani quindi per una squadra che dovrà raccogliere il massimo in queste ultime quattro gare. A tal proposito arriva una notizia non buona per i sostenitori silani. La trasferta al San Filippo è stata vietata per motivi di ordine pubblico e i rossoblù avranno il compito di sbancare Messina senza il supporto dei spropri tifosi. La società dell’Acr non ha perso tempo ed ha indetto la giornata giallorossa. (c. c.)

Related posts