Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sondaggio: il gap colpa del Cosenza. Ma la società dell’Acr è più esperta

Sondaggio: il gap colpa del Cosenza. Ma la società dell’Acr è più esperta

I tifosi rossoblù si sono spaccati in tre tronconi, ma hanno prevals (40%) coloro i quali sostengono che il -5 dalla vetta sia da attribuirsi a colpe proprie. Il 31,2% però ha sottolineato di come sia più esperta la dirigenza del Messina rispetto a Guarascio e Quaglio.
delusione fine partiteBruno, Parisi e Mosciaro a testa bassa dopo il ko col Montalto all’andata (foto mannarino)
Il verdetto che emerge dal sondaggio settimanale di CosenzaChannel.it, testimonia il grande rammarico di come siano andate le cose in stagione. Il pubblico rossoblù si è diviso in tre tronconi, ma a prevalere sono stati  coloro i quali sostengono che il -5 dalla vetta sia da attribuire a colpe del Cosenza. Troppi punti persi in casa (tre sconfitte con Montalto, Gelbison e Vibonese sono troppe…) e continue situazioni deficitarie della dirigenza hanno creato un gap probabilmente incolmabile con la capolista. Il 31,2% però ha sottolineato le differenze tra la dirigenza dell’Acr Messina e quella di Viale Magana Grecia. I giallorossi hanno Lo Monaco, grande esperto di calcio che sa bene come si vincono i campionati, e i Lupi possono contare su Guarascio e Quaglio che ne hanno combinato di tutti i colori. Il 28,8%, infine, se la prende sull’onda emotiva di quanto successo al Lamberti, sull’operaro di Diomaiuta nel match contro la Cavese. Sui nostri profili Facebook e Twitter i tifosi hanno dato suggerimenti anche alla nostra redazione. C’è chi ha sottolineato “e se fossero tutte e tre le motivazioni, ci avete pensato?”. Un altro fan è della stesa opionione: ” l’equilibrio tra le 3 possibili risposte è così evidente che forse, senza il forse, il sondaggio meritava una quarta opportunità di risposta e cioè ‘tutte le precedenti in egual modo'”. Infine, un commento laconico: “Al di là di tutto, questa squadra, l’anno scorso, avrebbe stravinto il campionato. Purtroppo Lo Monaco ha investito nel Messina e nessuno ha fatto la stessa cosa a Cosenza per cui vince, quasi sempre, chi è più forte economicamente, sia sul campo che fuori”. (co. ch.) 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it