Cosenza Calcio

Da Gagliardi attacco ai playoff: “Assurdo quanto successo al Cosenza un anno fa”

Il tecnico: “Ogni domenica il budget è elevatissimo, se vincessimo di nuovo senza Lega Pro?”. Poi critica anche le regole sugli under: “Un’offesa ai giovani che giochrebbero perché bravi”.
gagliardi a messina nel match di domenicaGianluca Gagliardi a Messina in occasione del match di domenica (foto f.pernice)
Gagliardi è un fiume in piena e ai colleghi di SoloSavoia.it rilascia un’intervista in cui critica apertamente il regolamento in materia di under e sottoliinea la sua riflessione, che poi è anche quella dell’intera città, sul trattamento riservato al Cosenza nello scorso campionato dopo aver vinto i playoff nella splendida giornata di Arezzo. “Non è possibile che chi riesce dopo tanti sacrifici ad ottenere un risultato così importante resti con le pive nel sacco – tuona – Mi si dirà che lo scorso anno non ci sono stati ripescaggi perché in Lega Pro è filato tutto liscio, ma questo trova il tempo che trova perché da inizio campionato dovrebbe essere conservato un posto a chi vince i play-off, sennò spiegatemi che senso hanno, se non quello di farci spendere tanti soldi”. L’allenatore poi fa l’aziendalista ed elenca i costi che il club affronta settimana dopo settimana. “Faccio un esempio, ogni volta che giochiamo al “San Vito” paghiamo ben 6mila euro, a questo aggiungiamo le spese, in primis quelle dei calciatori. Si renderà conto che il budget è elevatissimo. Per il secondo anno consecutivo passeremo per gli spareggi, cosa accadrebbe se li vincessimo di nuovo e resteremmo ancora in D, dopo tanti costi? L’unica gratificazione che abbiamo avuto per la vittoria nei play-off è stata quella di poter partecipare al primo turno della Coppa Italia professionisti. Lo sa dove siamo andati? A Portogruaro. Una trasferta che ci è costata ben 20mila euro. Tutto inutile, si sarebbe dovuta giocare in casa nostra per regalare una giornata speciale ai tifosi, invece no”. Gagliardi però ne ha per tutti e non risparmia nemmeno il regolamento sugli under. “Questa dei ragazzi è un’altra regola assurda. Obbligare le squadre a schierare giocatori di 20, 21 anni è un’offesa per gli stessi atleti che, se valgono, a quell’età hanno il posto in squadra a prescindere dalle regole. Invece, costringono le società a “scommettere” su questi ragazzi in una vera e propria roulette. Spero proprio che adesso che il nostro presidente Tavecchio ha ottenuto l’incarico di vice della FIGC ci possa essere maggiore tutela per la serie D per la quale nessuno ha rispetto. Mi domando cosa ci fanno in quest’inferno compagini come Messina, Cosenza e lo stesso Savoia? Le regole vanno cambiate, altrimenti, il movimento rischia di sfaldarsi dalla base”. La sfida al Giraud contro il Savoia sarà tra nobili decadute. Giocarono contro in Serie B (doppietta di Tatti per i Lupi) e nella magica stagione in C1 con Sonzogni in panchina (0-1 autorete di Marin nel match giocato al San Paolo). “Il Savoia è ancora in lotta per i play-off, quindi credo che ce la metteranno tutta per cercare di superarci anche se molte squadre, proprio per quanto dicevo prima, preferiscono evitare gli spareggi per non appesantire ulteriormente il budget. Al di la di questo ritengo che uscirà fuori un bell’incontro nel quale ci saranno tanti gol. Entrambe giochiamo un bel calcio, anche all’andata il Savoia ha dimostrato di affrontare chiunque a viso aperto. Non per diminuire i meriti della capolista ma ritengo che noi, il Savoia ed il Città di Messina abbiamo dato più spettacolo di altri in questo campionato. Cercheremo di onorare il pubblico di Torre come merita facendoli divertire, elemento che dovrebbe essere sempre l’essenza di questo sport che in fondo resta sempre un gioco”. (co. ch.)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina