Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, anche Gagliardi pensa al turnover

Cosenza, anche Gagliardi pensa al turnover

Il tecnico rossoblù potrebbe risparmiare qualcuno tra Guadalupi, Fiore, Marano e Parenti diffidati. Oggi ha provato il 4-3-3 con Franzese punta centrale e Mosciaro a sinistra.
franzese in allenamentoFranzese potrebbe indossare una maglia da titolare nel match contro il Ragusa (foto mannarino)
Il Cosenza continua a preparare gli ultimi 90′ della regular season prima di dedicarsi completamente ai play-off. Domenica arriverà al San Vito il Ragusa che in settimana ha dovuto incassare le dimissioni del tecnico Anastasi. Al suo posto è stato chiamato una bandiera della formazione siciliana Emanuele Massari che dovrà cercare di ricompattare un gruppo dopo gli ultimi risultati deludenti e far scoccare quella scintilla per arrivare alla salvezza tramite i play-out. I siciliani, infatti, ormai sono certi di dover affrontare i play-out e a Cosenza opteranno per un forte turn over per arrivare al meglio agli spareggi. Mister Gagliardi nella seduta odierna ha insistito molto sulla parte tattica visto che nel triangolare disputato ieri a Paola non è rimasto soddisfatto dell’atteggiamento della squadra. Il gruppo  è stato diviso in due parti. Da un lato ha lavorato, insieme a Tonino Aceto, tutto il reparto arretrato, dall’altra parte, invece, Gagliardi ha preso in consegna centrocampisti ed attaccanti spiegando in maniera dettagliata i movimenti da svolgere in partita.  Il tecnico silano, per la sfida contro i siciliani, è intenzionato ad effettuare una sorta di turn over lasciando a riposo Guadalupi, Fiore e Parenti che risultano anche diffidati. Il tecnico rossoblù cercherà di risparmiarli per poterli avere nella prima sfida dei play-off ed evitare eventuali squalifiche. Ricordiamo, infatti, che alla fine della regular season la recidività in ammonizione verrà azzerata.  L’unico che dovrebbe essere buttato nella mischia, nonostante la diffida, è Marano che dovrebbe andare ad agire nel tridente offensivo. Gianluca Gagliardi sa bene che in questo momento  il modulo migliore è il 4-2-3-1 ma per la sfida contro il Ragusa sta pensando di modificare l’assetto tattico proprio per risparmiare alcuni uomini. In settimana è stato provato il 4-3-3 e, con molta probabilità, con questo schieramento verrà messa in campo la squadra. Ancora out Cutrupi e Foderaro per problemi muscolari, mentre Pesce, che non è al meglio, dovrebbe partire dalla panchina. A questo punto questa dovrebbe essere la formazione anti-Ragusa: Perri tra i pali; Filidoro, Parisi, Sicignano e Liotti sulla linea difensiva; Benincasa, Paonessa e Piromallo in mezzo al campo; Marano, Franzese e Mosciaro a formare il tridente d’attacco. (Antonello Greco)

Related posts