Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juniores, Reda è pronto: “Giochiamo per la maglia e per realizzare un sogno”

Juniores, Reda è pronto: “Giochiamo per la maglia e per realizzare un sogno”

L’attaccante: “Abbiamo le carte in regola per centrare l’obiettivo e daremo il massimo. Siamo un gran gruppo ed ogni gara deve essere vinta”. Su Gagliardi: “Un maestro. Mi ha aiutato a crescere e se sono migliorato lo devo anche ai suoi consigli”.
reda1Ciccio Reda fra pochi giorni compirà 18 anni. (Foto Mannarino)
“Giochiamo per il Cosenza. Portiamo addosso la maglia della nostra città e con orgoglio proveremo ad arrivare sempre più in alto”. Francesco Reda non si nasconde. I lupacchiotti, dopo un cammino strepitoso, dovranno ottenere un punto oggi contro il Bisceglie per vincere il mini girone dei play off e arrivare fra le prime otto d’Italia nel torneo Juniores. Serve una prova di cuore ma il capocannoniere della squadra crede nella forza del gruppo. “Siamo un’ottima squadra, che gioca al calcio e si diverte mentre lo fa. Abbiamo incarnato al meglio quello che è lo spirito del campionato e nella stagione regolare siamo riusciti a centrare risultati importanti. Ora arriva il difficile ma siamo pronti. Siamo certi che non sarà una passeggiata ma ritengo che ci siano le carte in regola per superare gli avversari di oggi e dar seguito al nostro sogno”. Reda è un giovanotto cosentino di belle speranze. Un lupacchiotto attaccato alla maglia e pronto a dar tutto per imporsi. Le ambizioni sono grandi ma i piedi ben piantati al suolo. “Faccio parte di una squadra e posso garantire che ci sono valori importanti nel nostro gruppo. Siamo uniti e anche se a volte non mi alleno con loro, trovo sempre uno spogliatoio che ha in testa il successo in questo campionato. Ci sono talenti interessanti e siamo tutti decisi a far valere la nostra voglia di vincere. Ci basta un punto, è vero. Noi però giochiamo per portare a casa il bottino pieno perché è nella nostra mentalità e per mandare un messaggio a tutti gli avversari”. Prima di chiudere, Reda parla di Gianluca Gagliardi. Se la punta è stabilmente nel giro della prima squadra lo deve alle sue qualità ma anche ad un tecnico che crede in lui. “Per me è un maestro. Un tecnico preparato e bravo sul campo. La sua dote più grande è la capacità con la quale riesce a trarre il meglio dai suoi uomini. Mi ha coccolato e invogliato. Mi ha sempre corretto quando sbagliavo e aiutato a crescere. Ad inizio anno commettevo degli errori. Lo faccio ancora adesso- commenta la punta con la consueta modestia – ma credo di essere migliorato. E’ anche grazie a lui. Tempo fa mi disse che credeva in me e che già in passato lo avevo favorevolmente impressionato. Ha dimostrato che è vero”. Ciccio Reda è pronto a far gol anche al Bisceglie e magari a guadagnare più spazio in prima squadra nella prossima stagione. Le sue prestazioni non hanno bisogno di ulteriori commenti e la sua carta d’identità parla chiaro. Fra pochi giorni compirà 18 anni e questo non è assolutamente da sottovalutare. Auguri a lui e ad una squadra decisa a portare in alto il nome di Cosenza. (c.c.)

Related posts