Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fiore: “Il mio futuro a Cosenza? I matrimoni si fanno in due”

Fiore: “Il mio futuro a Cosenza? I matrimoni si fanno in due”

Il direttore dell’area tecnica parla di futuro su Radio Sound: “Sono abituato a fare discorsi chiari e a progettare. Se questi presupposti ci sono non vedo quali motivo ci sia per cambiare strada”. E l’allenatore Gagliardi interviene in diretta sorprendendo tutti: “Grazie direttore per aver creduto in me. Vedrete che Guarascio non lo farà scappare così facilmente”.
fiore in primavera
Programmare non si sposa col vivere alla giornata. E questo dovrebbe essere il motto di ogni società calcistica che ha intenzione di far diventare il proprio club un investimento redditizio. Del resto, ormai da molto tempo, le società calcistiche sono delle S.p.A. (Società per Azioni). Ciò significa che sono a scopo di lucro. Per farla breve: bisogna guadagnare. Non sappiamo, a distanza di due anni circa, quale sia la strategia della Nuova Cosenza calcio. Quale programma. Quali ambizioni. La tifoseria meriterebbe, forse, più considerazione per cercare di appoggiare la società e soprattutto creare un “ambiente unito” (frase cara al presidente Guarascio).
A tal proposito è intervenuto su Radio Sound il direttore dell’area tecnica, Stefano Fiore, insieme al suo braccio destro, l’avvocato Aristide Leonetti. Tra le domande delle conduttrice Patrizia De Napoli e degli ascoltari, Fiore è stato incalzato su più punti. Andiamo con ordine.
Capitolo Salernitana. “Io a Salerno? Come Allegri a Roma. E’ il gioco del mercato. Mi ha chiamato un giornalista campano per dirmi che si parlava di me a Salerno. Ho solo detto che fa piacere che all’esterno si accorgano del lavoro che si sta facendo a Cosenza. Io ho sempre precisato che, anche sbagliando, vorrei continuare a lavorare nella mia città. In due anni, molto complicati, siamo stati bravi tutti, da un punto di vista tecnico, a fare qualcosa di speciale. Soprattutto quest’anno. Ci siamo presi la briga di cambiare un allenatore come Napoli, che ha vinto, per puntare su un cosentino capace di portare per mano tanti ragazzi della nostra città. Questo deve fare onore”.
Poi sul rapporto con i media sottolinea. “Perché non vado in una trasmissione locale dove vengo perennemente attaccato? Il dissenso può esprimerlo chiunque e in tanti modi. Quando si sbaglia è giusto essere attaccato. Nella trasmissione in questione, però, credo non si parli di calcio. Per quanto mi riguardo sorrido. Non importa. Se le critiche arrivano da certe persone mi suscitano ilarità. Andare a colloquiare con certe persone non fa parte del mio modo di essere. Continuino così, tanto la musica è sempre la stessa”.
Capitolo tifoseria. “Bisogna crescere tutti. Al di là del risultato del campo bisogna cercare di ritrovare quel senso di appartenenza che fa la differenza. Tiratina d’orecchie a chi aspetta di venire allo stadio solo ed esclusivamente quando il Cosenza ritornerà in categorie importanti”.
Capitolo futuro. In molti chiedono a Fiore di non interrompere il suo matrimonio con il Cosenza. Lui risponde. “I matrimoni si fanno in due. Sono abituato a fare discorsi chiari e a progettare. Se questi presupposti ci sono non vedo quali motivo ci sia per cambiare strada. Nel calcio, però, si programma con cicli di due o tre anni”.
Ad un certo punto, in trasmissione, interviene Gianluca Gagliardi, tecnico del Cosenza, che spiazza tutti e afferma. “Volevo ringraziare Fiore e Leonetti che hanno creduto in me. E poi lasciatemi dire che loro insieme a Pierpaolo Perri e Mario Sica rappresentano la forza di questo Cosenza. Dei 73 punti fatta dalla squadra molti sono loro. E’ gente preziosa, gente che ama il Cosenza. Il mio non vuole essere un discorso di fine campionato. Ho sentito di telefonare e l’ho fatto. Ora mi concentro per cercare di dare un’altra soddisfazione ai tifosi. Ad iniziare da domenica prossima. Infine preciso che, secondo me, il presidente Guarascio difficilmente può trovare di meglio e sono sicuro che non lascerà andare via così facilmente Stefano Fiore ed Aristide Leonetti”. (m.m.)

Related posts