Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, la DeSetaCasa non fa sconti: Gaeta battuto 3-1

Pallavolo, la DeSetaCasa non fa sconti: Gaeta battuto 3-1

I rossoblù del duo Marano-Lo Bianco si congedano dal campionato vincendo in trasferta a coronamento di una stagione strepitosa che li ha visti volare nella seconda parte.
Andropoli alza contro GenzanoDiego Andropoli è uno dei veterani della DeSetaCasa Cosenza. Sarà riconfermato (foto rosito)
Cala definitivamente il sipario sul campionato della Cosenza Pallavolo. Gli uomini di Marano-Lo Bianco surclassano Gaeta per 3-1, centrano la loro ottava vittoria in nove gare e chiudono la regular season in ottava posizione. Un finale di campionato esaltante per i rossoblù che dal cambio di allenatore non ha sbagliato più un colpo spazzando via ogni avversario, da Casandrino a Reggio Calabria, da Messina a Casarano. Sabato pomeriggio a Gaeta è stata una vera e propria passerella per il team bruzio a coronamento di una stagione tribolata ma tutto sommato positiva. Un po’ di rammarico c’è ed è inutile nasconderlo. Gli stessi veterani della squadra hanno prima ingoiato rospi amari (le sconfitte e le critiche ) successivamente , alla luce dei risultati, hanno preso una gran bella rivincita contro i più scettici detrattori. Un po’ come aspettare, seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico passare. Ora , anzi da lunedì, ci si affaccia alla prossima stagione, l’auspicio è quello di ricominciare da dove si è finito. Ovvero da e con questa mentalità vincente. Del resto si può solo migliorare. CRONACA. I rossoblù schierano la formazione tipo: Andropoli e Di Fino in diagonale; Muccio e Smiriglia al centro; Galabinov e Malluzzo laterali con De Marco libero. Dall’altra parte della rete, invece, coach Tony Bove gioca con Valenti al palleggio ed in diagonale con l’italo-cubano Beltran; Ranieri Tenti e De Leo in banda; Miscione e Marino al centro con Di Nucci libero. La DeSetaCasa Cosenza parte subito bene. Malluzzo al servizio mette in difficoltà i ricettori laziali ed i rossoblù sono vanno sullo 0-3. Con un Galabinov incisivo in attacco i Lupi sono riusciti ad andare al primo tecnico sul 5-8. I ragazzi di coach Marano hanno allungato e colpito Gaeta, andando sul 10-16 al secondo tecnico. Cosenza ha spinto forte e Gaeta è andata in difficoltà nel cambio palla: due ace di Galabinov e Smiriglia in primo tempo hanno, infatti, portato i Lupi sul 12-21. Coach Marano, sfruttando il vantaggio, ha mandato in campo Colarusso per Andropoli. I Lupi hanno lasciato poco agli avversari ed hanno chiuso il primo parziale sul 17-25. Nel secondo set i ritmi sono calati. Cosenza ha cominciato a sbagliare qualcosina, mentre Gaeta si è limitata a gestire. I padroni di casa sono andati sul 5-1 ed il trainer dei silani ha deciso di mischiare le carte mandando in campo Spadafora per Smiriglia. Al primo tempo tecnico Gaeta è andata sull’8-3, poi la DeSetaCasa Cosenza è riuscita a recuperare due punti (8-5 invasione del muro laziale). I cosentini hanno provato a rosicchiare qualche punticino ed a recuperare, ma Beltran e soci sono riusciti ad andare in vantaggio anche al secondo tecnico (16-12). Gaeta ha mantenuto il vantaggio ed è andata sul 21-16 con un muro di De Leo su Di Fino. Coach Marano ha deciso, così, di effettuare nuovamente un cambio in regia e, come nel primo set, Colarusso è subentrato ad Andropoli. Galabinov ha trovato il punto del 21-17 ed ha dato il la alla rimonta della DeSetaCasa. Spadafora ha murato un attacco del Gaeta, poi Colarusso è stato bravo a realizzare due ace consecutivi che hanno portato le squadre sul 21-21 ed hanno costretto l’allenatore locale Bove ad un tempo discrezionale. Al rientro in campo Cosenza ha, però, commesso qualche errore di troppo e Gaeta ha chiuso sul 25-22. Nel terzo set mister Fabrizio Marano ha optato per Colarusso titolare insieme a Spadafora per Andropoli e Smiriglia. I cosentini hanno giocato meglio rispetto al secondo set e sono andati al primo tecnico sul 6-8. I Lupi sono riusciti ad aumentare il vantaggio ed hanno piazzato un break, complici un attacco vincente di Galabinov ed uno errato di Ranieri Tenti, che li ha portati sul 9-13. Il vantaggio di quattro punti è stato mantenuto anche al secondo tecnico (12-16), poi Gaeta si è riavvicinata: una doppia fischiata a Colarusso ha portato le contendenti sul 18-19, ma un errore al servizio dei locali ed un ace di Malluzzo hanno fissato il punteggio sul 18-21. Gaeta è riuscita ad ottenere il cambio palla, poi Di Fino ha ristabilito subito le distanze – attacco vincente del 19-22 -che i Lupi hanno saputo mantenere fino alla fine del parziale. Il quarto set ha visto i cosentini partire a razzo. Sull’1-4 il martello italo-bulgaro Galabinov ha accusato un problema al ginocchio sinistro ed è stato sostituito da Garofalo. Il turno al servizio di Colarusso si è rivelato insidioso e Malluzzo ha realizzato il punto dell’1-5, poi i calabresi hanno preso il largo e sono andati al primo time out tecnico del game sul 2-8. Al secondo tecnico la DeSetaCasa Cosenza è riuscita ad aumentare il vantaggio, andando sul 5-16. Nella seconda metà del set è entrato in campo il capitano Piluso, subentrato al posto di Spadafora. Il numero undici dei cosentini ha piazzato subito un muro vincente ( 7-19), poi coach Marano ha mandato in campo anche Perri per Di Fino e Rizzuto per De Marco. La DeSetaCasa Cosenza, poi, è stata brava a chiudere set ed incontro lasciando solo le briciole agli avversari. (Pasquale Marzocchi)

Il tabellino:
SERAPO VOLLEY GAETA-DESETACASA COSENZA 1-3
(17-25; 25-22; 23-25; 12-25)
SERAPO VOLLEY GAETA: Tari; Campanini; Valenti; Ranieri Tenti; De Leo; Miscione; Marino; Beltran; Giglio; Durante; Di Nucci (L1); De Meo (L2). Allenatore: Tony Bove.
DESETACASA COSENZA: Andropoli; Malluzzo; Garofalo; Di Fino; Muccio; Piluso; Galabinov; Perri; Smiriglia; Colarusso; Spadafora; De Marco L1); Rizzuto (L2). Allenatori: Fabrizio Marano; Gaetano Lo Bianco.
ARBITRI: Claudia Landone (Pescara); Graziano Gurgone (Roma).

Related posts