Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio aggiusta il tiro: “Vinciamo i Play-Off per restituire il calcio pulito alla città”

Guarascio aggiusta il tiro: “Vinciamo i Play-Off per restituire il calcio pulito alla città”

Ennesimo comunicato del presidente della Nuova Cosenza calcio. Dopo aver attaccato una “frangia” (come da lui stesso definito) della tifoseria ora chiede il loro sostegno.
guarascio e quaglio
Ennesimo comunicato nel giro di poche ore della Nuova Cosenza calcio a firma di Eugenio Guarascio. Il presidente, che negli ultimi due anni aveva parlato raramente, sembra averci preso gusto. Questa volta, a differenza del precedente comunicato, vengono chiamati a raccolta i tifosi in vista della semifinale play-off contro la Vibonese. Di seguito pubblichiamo integralmente il comunicato diramato dalla società. ”Voglio fare un appello alla città, alle istituzioni, ai tifosi, agli appassionati di calcio di tutta la provincia: domenica sera cominciamo un’ altra avventura, praticamente un altro campionato. Partiamo con un derby, contro la Vibonese, squadra che nella stagione regolare ci ha “regalato” una tremenda amarezza: ora non è tempo di pensare a quello che poteva essere e non è stato; ora non è tempo di pensare dove e come potevamo raccogliere quei pochi punti che ci hanno alla fine diviso dal Messina. No: ora è tempo che da domenica sera in avanti ci si tuffi nella nuova avventura che ci porterà – ne sono certo- nelle condizioni di potere aspirare a un ritorno al calcio professionistico. La squadra è pronta per vincere i play off, è forte, è adeguata al compito ed ha bisogno del sostegno, del calore, dell’abbraccio dei suoi tifosi. Quei tifosi che hanno riempito in anni non lontani il San Vito e che hanno scritto bellissime pagine di passione sportiva pulita. Io da due anni sono qui solo per questo: per restituire quel calcio pulito alla città, per farlo uscire dai pantani e dalle secche di una sterile e inutile contrapposizione. Ho lavorato e lavoro perché il calcio a Cosenza torni ad essere una bella passione. Perché il Cosenza è dei suoi tifosi e di chi lo ama”.

Related posts