Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Casertana: le pagelle

Cosenza-Casertana: le pagelle

Squadra arrivata senza benzina all’appuntamento con i rossoblù campani. Migliore in campo Benincasa che non solo ha salvato il risultato, ma ha offerto una prestazione positiva.
disperazione post-casertananLa disperazione dei calciatori del Cosenza dopo l’eliminazione di ieri sera (foto mannarino)
L’avventura del Cosenza nella stagione 2012-2013 finisce al San Vito per colpa della lotteria dei rigori, la stessa che un anno fa premio i Lupi nella semifinale col Sant’Antonio Abate. Ieri sera la squadra di Gagliardi ha disputato un buon avvio di gara, arretrano però subito dopo il vantaggio. La difesa, inassato il gol, ha retto però è apparsa un po’ in difficoltà negli uno contro uno. La superiorità dei falchetti è stata consolidata sulle corsie laterali dove Cavallaro e Filidoro sono andati in affanno quasi sempre.
CUTRUPI: VOTO 6 Scende in campo non al meglio della condizione ancora una volta. Compie un miracolo su Ancione, ma sul tap-in di Varsi sarebbe dovuto essere un supereroe per respingere il tiro.
CAVALLARO: VOTO 5 Spesso fuori ruolo, l’ala della Cssertana lo fa ammattire per larga parte del tempo.
PARISI: VOTO 5.5 Cerca spesso l’anticipo su Palumbo che è un cliente scomodo commettendo fallo di sovente. Nell’occasione del pareggio ospite non è attento.
SICIGNANO: VOTO 6 L’unico che si salva nel pacchetto arretrato. Sia chiaro, non che si sia sofferto chissà quanto, ma ognuno, tranne lui, ha macchiato la propria prestazione.
FILIDORO: VOTO 5 Stesso discorso fatto per Cavallaro, con l’aggravante di aver lanciato a rete gli avversari perdendo un pallone a centrocampo.
PAONESSA: VOTO 6 Geometrie e muscoli, ma dal confronto con Toscano e Chiavazzo non sempre ne esce vincitore.
BENINCASA: VOTO 6,5 Evita che il Cosenza capitoli in due occasioni, specialmente quando la Casertana stava per fare male in contropiede. Il suo match è stato anche posizione e sagacia tattica.
FIORE: VOTO 6 Solita gara di grande corsa, ma stavolta D’Alterio, ex Acr Messina, non gli lascia spazio di manovra e lo contiene bene.
GUADALUPI: VOTO 6 Rigore a parte, che può sbagliare chiunque, non ha mostrato grandi numeri. Aveva le batterie scariche e chiedergli ulteriori sforzi sarebbe stato disumano.
PESCE: VOTO 5,5 Inizialmente trova la posizione giusta a cavallo delle due linee, ma poi si perde per strada.
MOSCIARO: VOTO 6 Si danna l’anima alla ricerca del gol svariando molto. Appena ha la palla sul destro, tuttavia, viene abbattuto sistematicamente.
GAGLIARDI: VOTO 6 La squadra è arrivata a rosso fisso all’appuntamento di ieri sera. Tatticamente impeccabili, ma se non c’è benzina…

Subentrati:
FODERARO: VOTO 6 Rientrava dopo un lungo infortunio e non poteva incidere. Non sbaglia dal dischetto.
PARENTI SV
MARANO SV

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it