Cosenza Calcio

Mirabelli: “Non accostatemi più al Cosenza. Con qualcuno sono incompatibile…”

L’ex dg dei Lupi si tira fuori dal battage mediatico ed aggiunge: “A Mangiarano, se firmerà e quando firmerà, farò un grande in bocca a lupo. La politica deve restare fuori dal club”.
mirabelli giacca e cravattaMassimiliano Mirabelli nel gennaio del 2011 quando fu richiamato al Cosenza (foto rosito)
E’ capitato più volte in passato di accostare Massimiliano Mirabelli al Cosenza, cosa che risulta ancora più facile da fare dopo il comunicato diramato da Viale Magna Grecia circa l’investitura di Giuseppe Mangiarano a direttore generale. Sebbene gli incontri siano fitti, gli scenari non sono affatto chiari ed in una situazione di incertezza globale i tifosi brancolano nel buio. A fare chiarezza sulla propria posizione, tuttavia, è proprio l’ex dg dei Lupi che ha inteso lanciare un messaggio di rottura tirandosi (per adesso) fuori dai giochi.
Mirabelli, quale è la sua posizione rispetto al progetto della Nuova Cosenza?
“Non c’è nessuna posizione e nessun interesse da parte mia. Ribadisco che sono contrattualizzato con l’Inter”.
Però il suo nome circola di continuo sulla bocca dei tifosi e, aggiungiamo noi, non solo…
“Ho sempre criticato chi non si assume la responsabilità e non ci mette la faccia. Col Cosenza non c’entro nulla, ma qualora dovessero cambiare le carte in tavola lo direi pubblicamente. Questo a prescindere se si dovesse trattare di un appoggio esterno o di altro”.
Allora glielo chiediamo in maniera diretta: Mirabelli potrà mai lavorare con questa proprietà?
“Assolutamente no e non c’è alcun modo che ciò avvenga in simili condizioni. All’interno del club c’è una persona in particolare che non è compatibile con il sottoscritto. La fotografia attuale è questa”.
Crede che si stia agendo con un po’ di improvvisazione dalle parti del San Vito?
“Sì, decisamente. Un club deve vivere di uomini di calcio e non sfruttando la politica. Nessuno dovrebbe alzarsi la mattina ed inventarsi dirigente di una squadra. Nel 2007 la politica provò pure con noi ad allungare le mani sul 1914, ma resistemmo”.
Ha letto l’ultimo comunicato della società? E’ d’accordo nel dire che sia stata una caduta di stile non ringraziare Fiore e il suo staff?
“Sì, è la prima cosa che ho notato. Il Cosenza non può permettersi tali uscite. Stefano Fiore e i suoi collaboratori a mio avviso andavano avvisati privatamente delle intenzioni e poi ringraziati nella nota ufficiale. Hanno lavorato per due anni e per questo gli andava espressa gratitudine”.
Lei conosce bene Mangiarano, che consiglio si sente di dare?
“Siamo grandi amici e parliamo di tutto, ma sul Cosenza non dico nulla. Se firmerà e quando firmerà, sarò il primo a fargli un grande in bocca al lupo per la nuova avventura. Però, sia chiaro, Mirabelli resterà a guardare”.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina